Norme e sentenze

“Stabilimenti balneari rientrano nel terziario”: tribunale impone di dimezzare canoni

Per il calcolo del canone demaniale, lo stabilimento balneare non deve essere considerato un’attività commerciale in quanto appartiene al settore terziario; inoltre occorre distinguere i locali destinati alla clientela da quelli di natura pubblica o utilizzati esclusivamente dal personale: sono le due motivazioni che hanno portato il tribunale di Civitavecchia a
Norme e sentenze

“La proroga delle concessioni balneari è corretta e tutela il legittimo affidamento”

di Piero Bellandi e Cristina Pozzi Con la sentenza n. 635/2020 dell’8 aprile 2020 del Tribunale di Venezia il giudice civile, competente in materia di determinazione dei canoni, torna ad affrontare il tema delle concessioni demaniali a uso turistico-ricreativo con una pronuncia di matrice evolutiva, spingendosi verso principi innovativi e di notevole rilevanza sul
Norme e sentenze

Imposta di registro su concessioni demaniali marittime, l’Agenzia delle entrate fa chiarezza

Con la risposta a interpello n. 157/E del 28 maggio 2020, l’Agenzia delle entrate ha chiarito ai Comuni le modalità di applicazione dell’imposta di registro sulle concessioni demaniali marittime: si tratta di un’importante guida per le amministrazioni locali che si stanno trovando in questi giorni a estendere le concessioni fino al 2033, secondo quanto
Norme e sentenze

“L’Imu degli stabilimenti balneari non può essere basato sul canone”: la sentenza

Per determinare la rendita catastale degli stabilimenti balneari è errato basarsi sul canone di concessione demaniale, in quanto non è equiparabile alle locazioni. Lo afferma una sentenza della Commissione tributaria provinciale di Venezia, che ha visto la società Venezia Spiagge, la partecipata del Comune di Venezia che gestisce le spiagge Blue Moon e San Nicolò […]
Norme e sentenze Toscana

“Spiagge, non c’è scarsità di risorse”: Piombino estende concessioni balneari con innovativa determina

Il Comune di Piombino ha esteso la durata delle concessioni demaniali marittime fino al 2033 con una determina dirigenziale di notevole interesse nazionale, in quanto contiene diversi punti innovativi che possono essere d’esempio per tutte le amministrazioni che non hanno ancora applicato quanto previsto dalla legge 145/2018 sul prolungamento di quindici anni.
Norme e sentenze

Concessioni balneari, Tar Veneto disapplica estensione al 2033. Gli esperti: “Sentenza infondata”

La pronuncia del Tar Veneto che ha disapplicato l’estensione di 15 anni delle concessioni balneari è basata su presupposti infondati e in contrasto con la giurisprudenza europea. È quanto affermano il commercialista Piero Bellandi e l’avvocato Cristina Pozzi, esperti in materia di imprese balneari e demanio marittimo, in un recente articolo sul Sole 24 Ore […]