Norme e sentenze

La sezione dedicata alle normative italiane ed europee relative al demanio marittimo: informazioni e notizie altamente specializzate su leggi, sentenze e norme che interessano gli imprenditori e gli operatori con interessi legati al mare e alle coste, come stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, campeggi, porti; ma anche avvocati e giuristi specializzati.

Norme e sentenze

“Spiagge, infondati i ricorsi dei cittadini contro proroga concessioni”

È inammissibile, oltre che infondato, il ricorso proposto da un cittadino che impugna la proroga della concessione demaniale marittima disposta da un’amministrazione comunale in applicazione dell’art. 1, commi 682 e 683, della legge n. 145/2018, chiedendo l’attivazione di una gara a evidenza pubblica. Lo afferma la sentenza 881/2021 emessa lo scorso 7 giugno dal Tar
Norme e sentenze

Tar: “Smontaggio invernale strutture balneari è più dannoso per l’ambiente”

Con sentenza n. 744 del 20 maggio 2021, la prima sezione del Tar Lecce (presidente Antonio Pasca, estensore Ettore Manca) ha accolto il ricorso proposto da uno stabilimento balneare, difeso dagli avvocati Leonardo Maruotti, Francesco G. Romano e Rosaria Romano, contro il provvedimento di diniego di autorizzazione paesaggistica reso a seguito del parere negativo della […]
Norme e sentenze

Concessioni balneari, Tar: “Pandemia giustifica deroga al principio di concorrenza”

Alcune pronunce giurisprudenziali intervenute in questi giorni hanno affermato la validità e l’efficacia della normativa emergenziale emanata dal governo e dal parlamento lo scorso anno per garantire la continuità lavorativa dei balneari nelle more dell’applicazione della legge 145/2018, che ha disposto l’estensione delle concessioni demaniali marittime fino al
Norme e sentenze Sardegna

Tar Sardegna respinge richiesta sospensiva contro proroga tecnica di un anno

Il Tar Sardegna ha respinto la richiesta di sospensiva presentata da alcuni imprenditori balneari di Arzachena che si erano opposti alla proroga tecnica di un anno sulle loro concessioni demaniali marittime. I concessionari chiedevano l’applicazione dell’estensione fino al 2033 prevista dalla legge italiana 145/2018, ma il tribunale amministrativo sardo con