Attualità Sib-Confcommercio

Balneari, attesa sentenza Tar Lecce su contenzioso Antitrust-Comune di Ginosa

L'udienza si è tenuta stamane e il giudice si è riservato la decisione sul rinvio, chiesta da tutte le parti in causa

Si è svolta oggi l’udienza al Tar di Lecce sul contenzioso riguardante il Comune di Ginosa che ha dato luogo al rinvio pregiudiziale davanti alla Corte di giustizia dell’Unione europea definito con la nota sentenza del 20 aprile scorso. «Come è noto, in quella sentenza la Corte Ue ha chiarito che l’applicazione della direttiva Bolkestein presuppone la scarsità della risorsa», spiega Antonio Capacchione, presidente del Sindacato italiano balneari aderente a Confcommercio. «L’Antitrust ha chiesto che la causa fosse decisa senza neppure discuterla, probabilmente per impugnarla da subito davanti al Consiglio di Stato che, al momento, ha un orientamento condizionato dalla sentenza dell’adunanza plenaria».

Il Sib era presente all’udienza, oltre che con Capacchione, anche con gli avvocati Bartolo Ravenna e Maria Alessandra Sandulli, ha depositato i risultati non definitivi della mappatura delle spiagge che il governo sta effettuando e chiesto un rinvio in attesa che questa attività di ricognizione sia ufficiale e definitiva. «La richiesta di rinvio è altresì giustificata dall’imminente decisione della corte di Cassazione a sezioni unite sulla nostra impugnativa contro la sentenza dell’adunanza plenaria del Consiglio di Stato per eccesso di giurisdizione, la cui udienza è stata già fissata per il prossimo 24 ottobre», precisa il presidente del Sib.

«L’istanza di rinvio è stata condivisa da tutte le parti processuali presenti e il Tar si è riservato la decisione», conclude Capacchione. «Siamo fiduciosi sull’esito perché, comunque, dalla documentazione prodotta al Tar risulta che per il Comune di Ginosa, la Regione Puglia e l’intero territorio nazionale la risorsa non è scarsa: manca pertanto il presupposto per l’applicazione della direttiva Bolkestein. Siamo convinti che comunque la soluzione della questione non sia giudiziaria, ma legislativa».

© Riproduzione Riservata

Sib Confcommercio

Il Sindacato italiano balneari si è formalmente costituito il 14 dicembre 1960 e, attraverso la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), aderisce alla Confcommercio - Confturismo.
Seguilo sui social: