Attualità

“Noi pertinenziali vittime dei 5 Stelle che vogliono le decadenze delle concessioni di Ostia”

«La scusa della mancanza di copertura economica non regge: a opporsi contro l’emendamento salva-pertinenziali è stata una parte del Movimento 5 Stelle, pilotata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi che vuole avviare le decadenze su tutte le concessioni balneari di Ostia. Ma è possibile che trecento piccole imprese in tutta Italia stiano morendo per colpa […]
Attualità

Decadenza concessioni balneari, pertinenziali diffidano Comune di Pomezia

«Mentre il governo Conte sospende i pagamenti per rilanciare l’economia e le attività turistiche, il Comune di Pomezia attende l’emergenza Covid per dare il colpo di grazia ad alcuni stabilimenti balneari che, negli anni, si sono arretrati nel pagamento dei canoni». Lo afferma Bartolo Ravenna, portavoce del Coordinamento concessionari pertinenziali, che ha presentato una
Attualità

“Aumentare i canoni minimi a 2500 euro è l’unico modo per salvare i balneari pertinenziali”

Aumentando il canone balneare minimo da 362 a 2500 euro annui, si possono salvare le imprese pertinenziali. Lo dimostra uno studio del “Coordinamento concessionari pertinenziali”, che sta lavorando in queste ore per evitare il fallimento di trecento piccole aziende familiari. Dopo la bocciatura di quasi tutti gli emendamenti al decreto Milleproroghe, restano
Attualità

I balneari pertinenziali incolpano politica e sindacati: ‘Siamo disperati’

Oltre a fare scalpore, la bocciatura degli emendamenti salva-pertinenziali ha gettato nella disperazione circa trecento imprenditori balneari, i cui debiti accumulati ammontano a diversi milioni di euro in cartelle esattoriali a causa di un’ingiustizia fiscale che continua a restare irrisolta e senza una soluzione positiva all’orizzonte. Un balneare pugliese che ieri, dopo