Attualità

“Balneari, il futuro si gioca nei prossimi due mesi”: le istanze della politica per ribattere all’Ue

L’estensione delle concessioni fino al 2033 da confermare entro dicembre ancora in molti Comuni costieri, la lettera di messa in mora europea a cui rispondere entro gennaio e la riforma del demanio marittimo da avviare prima che la questione, già complicatissima, diventi inestricabile. L’inverno in corso è particolarmente agitato per gli imprenditori balneari
Sindacati e associazioni

Balneari uniti per uscire dalla Bolkestein, ma manca interlocutore di governo

Quattro associazioni di categoria si impegnano a lavorare insieme per produrre un documento unitario che chieda l’esclusione delle spiagge dalle gare e dalla direttiva Bolkestein, ma manca ancora un interlocutore di governo che possa recepire le istanze dei balneari e farsi carico della necessaria riforma che superi il vetusto Codice della navigazione. È quanto è