Attualità

Indennizzo ai balneari e abrogazione articolo 49, la proposta di legge approda alla Camera

L'annuncio di Zucconi (Fratelli d'Italia), autore di un ddl che punta a sopprimere la norma del Codice della navigazione sull'esproprio al termine della concessione

Sarà discussa il prossimo aprile la proposta di legge, presentata lo scorso luglio dai deputati di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi e Gianluca Caramanna, per abrogare l’articolo 49 del Codice della navigazione che prevede l’esproprio senza indennizzo degli stabilimenti balneari al termine della concessione. Lo ha annunciato lo stesso Zucconi in una lettera aperta inviata a Mondo Balneare e rivolta a tutti gli imprenditori del settore. Il testo propone anche di regolamentare il principio dell’indennizzo in base al valore dell’azienda che insiste sulla concessione.

«Sarà purtroppo una Pasqua di grande incertezza per tutti gli imprenditori balneari», esordisce la lettera di Zucconi. «Come sapete, da anni mi batto perché la direttiva Bolkestein trovi una giusta e corretta applicazione in Italia e non porti a espropri assurdi e immotivati. La situazione, e in particolare l’opposizione anche recente che viene fatta in Europa verso varie soluzioni proposte, è grave e la conoscete. Ma sono convinto che la nostra battaglia debba continuare e mi impegnerò a farlo ancora nell’andare a proporre in Ue una via di uscita che tenga conto che la mappatura dei litorali ha detto che la risorsa non è scarsa».

«Forti di questo dato, le soluzioni ci sono, sia che si preveda l’esclusione dall’obbligo di andare alle aste (applicando correttamente l’articolo 12 della direttiva Bolkestein) sia che, come avevo proposto quattro anni fa, si cerchi di andare verso la logica del “doppio binario”», prosegue Zucconi. «Continuando questa battaglia, penso però che intanto ci sia da rimuovere un macigno che pesa sul settore, e cioè quello dell’articolo 49 del Codice della navigazione che impedisce qualsiasi indennizzo. Segnalo dunque che nel mese di aprile verrà discussa alla Camera la mia proposta per la soppressione dell’articolo 49 del Codice della navigazione e per normare il principio dell’indennizzo sulla base del valore dell’impresa che insiste sulla concessione. Il mio impegno continua».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: