Sindacati e associazioni

“Governo completi riforma demanio marittimo”: l’appello delle associazioni balneari al Sun

Le nostre interviste ai presidenti delle principali sigle sindacali presenti alla fiera di Rimini

Le associazioni di categoria degli imprenditori balneari chiedono con forza al governo di completare la riforma del demanio marittimo, obbligando le amministrazioni comunali inadempienti a estendere le concessioni balneari al 2033 ed emanando il dpcm previsto dalla legge 145/2018 per dare un nuovo assetto normativo al settore, ancora regolamentato dal Codice della navigazione risalente al 1942. È l’appello che emerge dal Sun di Rimini, fiera internazionale dedicata al turismo all’aria aperta, tenutosi dal 14 al 16 ottobre per la 38^ edizione.

Quest’anno, come scelta rispetto alla pandemia del Covid-19, le principali associazioni di categoria non hanno organizzato la consueta assemblea unitaria organizzata ogni anno al Sun di Rimini.

Nel video è possibile ascoltare le dichiarazioni di Antonio Capacchione (Sib-Confcommercio), Maurizio Rustignoli (Fiba-Confesercenti), Sabina Cardinali e Cristiano Tomei (Cna Balneari) che fanno il punto della situazione sulle questioni più calde che riguardano il settore balneare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Alex Giuzio

Alex Giuzio

Caporedattore di Mondo Balneare, dal 2010 è uno dei giornalisti italiani più esperti e autorevoli in materia di turismo balneare, demanio marittimo, economia costiera e questioni ambientali e normative legate al mare e alle spiagge.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *