Eventi Sardegna

Balneari sardi in assemblea sul caso-Olbia: interviene la Regione

L'appuntamento di domani servirà a definire le strategie per affrontare il sindaco Nizzi, che si rifiuta di estendere le concessioni

La Regione Sardegna si mette in prima linea per risolvere il grave problema del sindaco di Olbia Settimo Nizzi, che si sta rifiutando di estendere le concessioni demaniali marittime fino al 2033. È infatti convocata per domani alle ore 11, presso la sala riunioni del Blue Marine di Olbia, una riunione intitolata “Regione Sardegna e balneari uniti per risolvere la problematica di Olbia“.

All’incontro interverranno l’assessore regionale agli enti locali Quirico Sanna e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli imprenditori balneari.

play casoria

Il mese scorso il sindaco Nizzi ha duramente criticato il provvedimento della Regione Sardegna sull’estensione delle concessioni balneari fino al 2033, che applica a sua volta la legge nazionale 145/2018. Il primo cittadino di Olbia non è nuovo a queste polemiche: già quando il governo Lega-5Stelle aveva approvato l’estensione, Nizzi aveva giudicato la norma incostituzionale, attaccando persino gli esponenti del suo partito Forza Italia. L’intervento di Nizzi aveva messo in imbarazzo i parlamentari Maurizio Gasparri, Deborah Bergamini e Massimo Mallegni, che si sono visti costretti a scrivere una lettera aperta al sindaco. Ma a quanto pare, il primo cittadino di Olbia non ha ancora cambiato idea e sta continuando a rifiutarsi di far applicare la legge ai suoi funzionari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale di riferimento per il settore turistico balneare.
Seguilo sui social:
  1. Avatar
    Giuseppe Manna says:

    Attenzione, le prese di posizione Nizziane sono state e stanno costando care agli olbiesi : caso ING. Palermo, caso via NANNI e conseguente condanna del comune a risarcire una nota famiglia, caso gas di città cessione per 30 o 40 anni della gestione del gas di città ma con gas propano ( più caro e più inquinante del metano). Perché?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *