Emilia-Romagna Sib-Confcommercio

“Tipici da spiaggia”, secondo appuntamento anticipato in Emilia-Romagna

I turisti della riviera hanno assaggiato le eccellenze enogastronomiche del territorio

Aspettando il secondo appuntamento di “Tipici da spiaggia 2021”, in programma per sabato prossimo, è stato grande il successo in Emilia-Romagna per l’iniziativa del Sib-Confcommercio dedicata alla promozione delle nostre eccellenze enogastronomiche. Cocomeri, meloni, pesche e l’ottima frutta prodotta dagli agricoltori di Cia Ferrara sono stati i protagonisti dell’anticipazione che si è tenuta lunedì scorso a Porto Garibaldi, Milano Marittima, Cesenatico e Rimini.

La manifestazione, giunta alla seconda edizione, è promossa dal Sindacato italiano balneari aderente a Fipe-Confcommercio e da Cia-Agricoltori Italiani con l’obiettivo di promuovere le eccellenze enogastronomiche italiane e al contempo il nostro litorale, in un connubio perfetto tra mare e cibo. L’occasione è inoltre perfetta per incontrare i consumatori provenienti da tutta Italia e sensibilizzarli non solo sulla qualità dei prodotti, ma anche sulle problematiche del settore ortofrutticolo che sta vivendo una crisi senza precedenti, come ha spiegato durante l’evento il vicepresidente di Cia Ferrara, Massimo Piva: «La nostra associazione ha aderito con interesse a questa iniziativa, perché la promozione dei nostri prodotti e la possibilità di offrirli e al pubblico è sempre importante. Ma vorremmo che oggi fosse anche un momento di riflessione per spiegare ai consumatori, spesso ignari, cosa succede nelle aziende agricole del territorio, soprattutto in un’altra annata come quella che stiamo vivendo, fatta di cali produttivi ingenti dovuti alle gelate primaverili, siccità e fitopatologie per tutto il settore ortofrutticolo. Parlare di problematiche così gravi durante un’iniziativa “allegra” appare forse fuori luogo, ma credo che chiunque faccia la spesa dovrebbe essere consapevole delle filiere portano i prodotti sulla sua tavola, per acquistare e mangiare con un senso etico maggiore».

A ospitare i produttori Cia a Porto Garibaldi è stato Giuseppe Carli, presidente provinciale del Sib-Confcommercio a Porto Garibaldi, che spiega: «Sono contento di ospitare i produttori di Cia e i loro prodotti che ottimi. Questa manifestazione torna dopo un anno di stop per la pandemia e noi stabilimenti balneari la ospitiamo con l’obiettivo di promuovere il buon cibo ma anche le nostre strutture, che sono un esempio di ospitalità, passione e imprenditorialità spesso a conduzione familiare. Credo che abbiamo dimostrato di riuscire a reggere, pur con difficoltà e sacrifici, l’urto di una situazione difficilissima e siamo qui pronti ad accogliere i turisti».

pouf Pomodone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sib Confcommercio

Il Sindacato italiano balneari si è formalmente costituito il 14 dicembre 1960 e, attraverso la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), aderisce alla Confcommercio - Confturismo.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *