Liguria

Il Comune di Genova restituisce i Bagni Liggia a Claudio Galli

Dopo che il Tar Liguria ha annullato il provvedimento dell'amministrazione emesso in seguito al sequestro, la struttura tornerà al precedente concessionario.

Il Comune di Genova ha comunicato ufficialmente la restituzione dei Bagni Liggia di Genova alla società Zeffiro srl di Claudio Galli. Dopo che la struttura era stata sequestrata dalla procura, che contestava l’illegittimità delle proroghe sulle concessioni balneari, nei giorni scorsi il Tar Liguria aveva annullato il provvedimento con cui l’amministrazione comunale aveva rigettato la richiesta di riconsegna dello stabilimento presentata dal legittimo proprietario. Di conseguenza, il Comune non ha potuto fare altro che prendere atto della decisione dei giudici e disporre la restituzione della struttura al concessionario che aveva subìto il sequestro.

A confermarlo è l’assessore al demanio marittimo del Comune di Genova Mario Mascia: «In queste ore, comunque in attesa dell’esito del procedimento penale pendente, abbiamo provveduto alla comunicazione della restituzione del compendio immobiliare Bagni Liggia di Quarto alla società Zeffiro srl, con cui verranno concordate le modalità e la data della riconsegna. Con questo passaggio che dà seguito alla sentenza del Tar Liguria, finalmente si definisce una vicenda frutto di una sovrapposizione normativa in materia di concessioni demaniali marittime. È ribadita la correttezza dell’operato della civica amministrazione, che ha sempre mantenuto un atteggiamento prudenziale e peraltro nel frattempo aveva concesso temporaneamente l’utilizzo dell’arenile all’Istituto Giannina Gaslini per svolgere attività balneare per i piccoli degenti e dei loro familiari».

Piena soddisfazione per la restituzione della struttura è stata espressa dai legali rappresentanti dei Bagni Liggia, gli avvocati Lorenzo Barabino, Francesco Massa e Stefania Frandi, oltre allo stesso titolare Claudio Galli. Quest’ultimo afferma in una dichiarazione inviata a Mondo Balneare: «Per quanto mi riguarda il Comune di Genova ha tenuto un atteggiamento prudenziale anche alla luce della selva di norme che si sono sovrapposte sulla direttiva Bolkestein, come peraltro ha dato atto la stessa sentenza del Tar liguria, chiarendo quale deve essere la corretta applicazione della norma. Ringrazio anzi per la disponibilità che il sindaco Bucci e l’assessore Mascia hanno sempre dimostrato nei confronti miei e dell’intera categoria dei balneari genovesi».

La spiaggia in concessione ai Bagni Liggia era stata sequestrata a luglio 2019 poiché il pm di Genova Walter Cotugno sosteneva che le proroghe istituite dallo Stato italiano erano illegittime in quanto non rispettavano la direttiva europea Bolkestein sulla liberalizzazione dei servizi. A novembre 2021 la Capitaneria di porto ha messo i sigilli anche sull’intero stabile che comprende cabine, bar-ristorante e abitazione privata, e lo scorso gennaio la procura ha disposto la restituzione dell’intera struttura al Comune, che ha subito aperto un bando per la riassegnazione temporanea dello stabilimento a un’associazione no profit, vinto dall’Ospedale Gaslini che lo ha gestito per tutta la scorsa estate. Ma il 23 novembre il Tar Liguria ha annullato il provvedimento del Comune, confermando l’applicazione della proroga tecnica fino al 2023 disposta dalla legge sulla concorrenza e obbligando a restituire la struttura al precedente concessionario.

La vicenda dei Bagni Liggia è molto lunga e intricata, ed è salita alla ribalta delle cronache nazionali in quanto si tratta di un caso che sarebbe potuto accadere a qualsiasi titolare di stabilimento balneare. Il titolare Galli aveva anche provocatoriamente invitato le procure di tutta Italia a riservare ai suoi colleghi balneari lo stesso trattamento da lui subìto, in quanto la stragrande maggioranza dei concessionari era in possesso di un’analoga proroga automatica al 2033 dichiarata illegittima dal Consiglio di Stato. Su Mondo Balneare abbiamo raccontato ogni singolo sviluppo di questa vicenda: per chi fosse interessato ad approfondirla, può leggere la cronistoria di tutti i nostri articoli sui Bagni Liggia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.