Norme e sentenze

Decreto agosto applica estensione al 2033 anche a concessioni lacuali e fluviali

Il provvedimento risolve una dimenticanza della legge 145/2018, che aveva applicato il prolungamento di 15 anni solo alle attività sul demanio marittimo

Il “decreto agosto” ha applicato l’estensione fino al 2033 anche alle concessioni lacuali e fluviali e alle strutture per la nautica da diporto. L’articolo 100 del provvedimento, dedicato prevalentemente al riordino dei canoni demaniali marittimi (che abbiamo ampiamente illustrato nel nostro articolo di ieri), contiene infatti anche un comma che risolve una lacuna di quella che è passata alla storia come “legge Centinaio”, dal nome dell’ex ministro leghista al turismo che aveva fortemente lavorato all’estensione durante il governo Conte 1, quello retto dalla maggioranza Lega-5Stelle.

play casoria

La legge 145/2018 (legge di bilancio 2019) aveva disposto il prolungamento della validità delle concessioni demaniali di 15 anni solo per quelle marittime a uso turistico-ricreativo: e così, gli stabilimenti balneari sul mare si sono trovati la nuova scadenza al 31 dicembre 2033, mentre quelli affacciati sui laghi e sui fiumi erano rimasti con la scadenza al 31 dicembre 2020 risalente alla precedente proroga del governo Monti. Una disparità che è stata finalmente risolta con un comma specifico inserito nel “decreto agosto”, già pubblicato in Gazzetta ufficiale, che recita così:

«Le disposizioni di cui all’articolo 1, commi 682 e 683, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, si applicano anche alle concessioni lacuali e fluviali, ivi comprese quelle gestite dalle società sportive iscritte al registro Coni di cui al decreto legislativo 23 luglio 1999 n. 242, nonché alle concessioni per la realizzazione e la gestione di strutture dedicate alla nautica da diporto, inclusi i punti d’ormeggio, nonché ai rapporti aventi ad oggetto la gestione di strutture turistico ricreative in aree ricadenti nel demanio marittimo per effetto di provvedimenti successivi all’inizio dell’utilizzazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Avatar
    walter brucoli says:

    le attività turistiche ricreative(nel caso specifico un ristorante) situate nella zona portuale hanno la proroga fino al 2033???
    grazie per la risposta

  2. Avatar

    Abbiamo una concessione sul lago maggiore rilasciata nel 2012 con durata 5+5 scadente nel 2022.

    Sulla nostra concessione si fa riferimento alla legge regionale e non alla 1993.

    Ci sono speranze?
    C è qualche consulente?

    Grazie

  3. Avatar

    Salve ma questa proroga al 2033 inclusa nel decreto di Agosto è passata o no? Il comune di Rimini ancora non si è attivato in questo senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *