Friuli Venezia Giulia

Concessioni balneari Friuli confermate fino al 2033

Le rassicurazioni dell'assessore Callari

Nonostante la sentenza del Consiglio di Stato che lo scorso novembre ha annullato la proroga al 2033 e nonostante l’approvazione del ddl concorrenza che istituisce le gare a partire dal 2023, le concessioni balneari del Friuli Venezia Giulia resteranno valide per altri undici anni. Lo ha assicurato l’assessore regionale al demanio Sebastiano Callari, affermando che 111 titoli su 158 sono blindati fino al 31 dicembre 2033 in quanto sono già stati rinnovati passando per le gare pubbliche.

Nel corso del suo intervento, avvenuto all’incontro pubblico “Navigazione e ambiente” che si è tenuto alla darsena San Marco a Grado, Callari ha sottolineato come la Regione Friuli Venezia Giulia sia stata precorritrice di innovative soluzioni normative che al contrario di altre regioni italiane, hanno garantito certezza agli imprenditori del settore balneare e nautico. È il caso per esempio del recente accordo siglato tra la Regione e il Comune di Grado per il rilascio e la gestione di concessioni e di autorizzazioni demaniali, che ha semplificato l’iter burocratico e contribuito a rendere sicuri i titoli dal punto di vista giuridico. In sostanza, essendo già passati da una regolare procedura di evidenza pubblica, i titoli friulani non rientrerebbero nell’annullamento della proroga al 2033 che invece riguarda solo i rinnovi automatici.

La collaborazione tra la Regione e l’attuale amministrazione comunale, ha detto Callari, «ha permesso di individuare le reciproche competenze dando certezza giuridica a tutti i rapporti concessionari esistenti, risolvendo un problema che si protraeva da qualche anno». Con la nuova intesa, che sostituisce il precedente accordo risalente al 2010, sono state infatti superate alcune sovrapposizioni di competenza tra i due enti e condivisa una nuova ripartizione delle competenze per il rilascio o il rinnovo di concessioni o autorizzazioni demaniali nella laguna di Grado e Marano limitatamente alle aree relative al canale di Moreri e al canale di Belvedere e Isola della Schiusa.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: