Sib-Confcommercio

“Balneari, dal Tar Lecce ulteriori conferme delle nostre ragioni”

Il commento del presidente del Sib-Confcommercio alle cinque sentenze emesse ieri per confermare l'estensione al 2033

Le proroghe tecniche annuali sono illegittime, in quanto i comuni hanno l’obbligo di applicare la legge n. 145/2018. Lo affermano le sentenze del Tar di Lecce n. 71, 72, 73, 74 e 75 depositate ieri, che ribadiscono, con ulteriori motivi e nonostante la richiesta di chiarimenti della Commissione europea, l’orientamento già espresso con la precedente sentenza n. 1321 del 27 novembre 2020 secondo la quale non spetta alla pubblica amministrazione disapplicare la legge n. 145/2018.

Ma vi è di più. In tali sentenze il giudice amministrativo afferma chiaramente e inequivocabilmente anche «il diritto della parte ricorrente di conseguire la proroga del titolo concessorio in essere per la durata prevista dalla legge nazionale n. 145/2018, ovvero fino al 31/12/2033, atteso che il diritto alla proroga risulta direttamente sancito dall’art. 1 commi 682 e seguenti della legge 145/2018».

Degne di nota sono altresì le articolate e convincenti motivazioni circa la necessità della tutela del legittimo affidamento nonché della proprietà aziendale, affermando l’illegittimità degli articoli 42 e 49 del Codice della navigazione nella parte in cui si esclude l’indennizzo in favore del concessionario uscente. Interessanti e stimolanti sono, infine, le argomentazioni sui contenuti di un processo di riforma del settore.

Da queste sentenze traiamo ulteriori motivi di conferma della giustezza della nostra piattaforma rivendicativa per la salvaguardia di questo settore economico oggi più che mai cruciale per le sorti economiche del paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonio Capacchione

Antonio Capacchione

Avvocato, presidente nazionale del Sindacato italiano balneari - Fipe Confcommercio dal 2018, già vicepresidente vicario.
Seguilo sui social:
  1. Avatar
    Accardi Antonella says:

    Gentile dottor Capacchione sono un balneare, gentile dottor Ricci , gentile dottor licordari, gentile dottor Tomei, gentile dottor Della Valle e gentili presidenti di altri sindacati di categoria dei quali conosco poco i nominativi. Tanti sindacati ma una causa comune convalidare estensione concessioni al 2033,essere esclusi dalla Bolkestein. Se tutti riteniamo e ritenete come sindacati che il giudice Pasca abbia emesso sentenze valide e legittime, ma soprattutto abbia dato voce alla nostra e soprattutto vostra voce. Come operatore balneare ritengo che i sindacati si devono unire insieme non c’è colore politico qui, la causa è uguale per tutti. Non c’è destra né sinistra c’è solo. A mio parere chi porta avanti la nostra causa. Insieme si ha più forza e allora perché come associazioni non fate una raccolta di firme, basta un avvocato e un computer, per portare innanzi al governo le nostre richieste. 30000imprese 30000 firme. Perché Pasca avrà ragione ma poi? Emesse sentenze ma comuni ancora reticenti e quindi ancora ricorsi. L’eredità giuridica del giudice Pasca va raccolta e portata avanti. Nei giusti contesti. Non si può fare un corteo perfetto non lo facciamo ma una raccolta di firme si può fare. Avanti chi è il primo sindacato che la promuove almeno fra i propri associati. Non è così difficile il senatore Gasparri lo ha detto io sto con chi si da da fare il Presidente ricci di itb dice uniamoci. Durante la videoconferenza con Gasparri noi balneari abbiamo chiesto più volte diteci cosa dobbiamo fare. Perfetto questo è il momento altrimenti evitate di fare articoli come sindacati gli articoli li sappiamo leggere pure noi le sentenze anche. Anche di questo c’è ne ricorderemo alla fine di questa storia grazie per l attenzione

    • Avatar

      👍👏👏👏 Cara Antonella, condivido pienamente, è ora di remare tutti nella stessa direzione. I dirigenti di tutte le organizzazioni sindacali che ci rappresentano, sono pregati di unirsi e fare fronte unico, se si perde questa battaglia, già confortata da leggi e Giudici onesti, la colpa sarà solo e soltanto la nostra, come qualcuno ha già detto!

  2. Avatar
    FERRARA ANTONIO says:

    Condivido tutto ciò che la sig.ra Antonella, ha espresso di portare avanti, in maniera uniti ,sotto un solo obbiettivo, quello di raggiungere lo scopo di interesse comune, avanti tutti…ok

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *