Attualità Cna Balneari

Balneari, Cna: ”Apprezziamo volontà del governo a risolvere Bolkestein”

Tomei: ''Necessario un provvedimento nazionale per escludere 30mila imprese dalla direttiva''.

«Cna apprezza la volontà del governo, espressa dal premier Giuseppe Conte, di proporre al consiglio Ue soluzioni eque ed efficaci volte a risolvere le conseguenze negative provocate dalla cosiddetta direttiva Bolkestein». Lo si legge in un comunicato di Cna Balneatori, diffuso in seguito all’approvazione in Senato della risoluzione, proposta da Forza Italia, che impegna il governo a discutere l’esclusione dalla direttiva Bolkestein per i settori balneare e ambulante (vedi notizia).

«Una risoluzione importante – sottolinea il coordinatore di Cna Balneatori Cristiano Tomei – per affermare in Europa l’importanza del comparto balneare italiano. Adesso è necessario un provvedimento nazionale per escludere le attuali 30mila imprese italiane dall’applicazione della Bolkestein».

«Chiediamo in particolare – prosegue la nota Cna – di intraprendere con immediatezza tutte le iniziative mirate a escludere le concessioni demaniali marittime dall’applicazione della direttiva, tenuto conto che lo stesso ex commissario europeo di cui porta il nome, proprio a Roma, ha recentemente escluso che possa riguardarle. Una battaglia che da anni la Cna conduce con il sostegno compatto degli operatori balneari e che finalmente vede condivisa dal governo e dalla maggioranza del parlamento. Segnali importanti per restituire serenità a 30mila imprenditori, alle loro famiglie e ai circa 300mila addetti di un settore trainante per il Pil turistico italiano».

© Riproduzione Riservata

Cna Balneari

Cna Balneari è la sezione di Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) che associa i titolari di stabilimenti balneari.
Seguilo sui social: