Federbalneari Lazio

Tarquinia, concessioni balneari estese fino al 2033

Si tratta del primo Comune del Lazio ad applicare la legge nazionale. Soddisfazione di Federbalneari.

Tarquinia è il primo Comune del Lazio a estendere effettivamente le concessioni degli stabilimenti balneari fino al 31 dicembre 2033, secondo quanto disposto dall’ultima legge nazionale di bilancio. A renderlo noto è l’associazione Federbalneari.

«Apprendiamo con soddisfazione la decisione del Comune di Tarquinia di estendere il termine di scadenza delle concessioni demaniali al 2033: finalmente le imprese balneari avranno maggiore stabilità e potranno programmare i propri investimenti con maggiore tranquillità e certezza sul proprio futuro», dichiara Marco Maurelli, coordinatore regionale di Federbalneari Lazio e direttore Federbalneari Italia.

Tarquinia ha dato infatti esecuzione alla legge 145/2018 (legge di bilancio 2019), allineandosi a quanto previsto dalla norma dello Stato confermata con una circolare anche dalla Regione Lazio.

«Con l’estensione delle concessioni le imprese potranno fare una reale programmazione a lungo termine, investire nel miglioramento delle spiagge e dei servizi offerti e lavorare a un vero e proprio progetto per la salvaguardia del paesaggio, con un conseguente beneficio per tutta l’economia del territorio», prosegue Maurelli. «Questo è un importante risultato per le imprese balneari, ottenuto grazie all’azione che Federbalneari Lazio ha avviato e sta tuttora svolgendo attraverso le proprie territoriali con i comuni del Lazio dare tutte le certezze agli operatori balneari. Ci complimentiamo, quindi, con l’amministrazione di Tarquinia per aver dato l’esempio procedendo nella direzione concordata e auspichiamo che gli altri 23 comuni della nostra Regione si allineino al più presto a quanto previsto dalla legge».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano. Aderisce al sistema Confimprese Italia - Confapi.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *