Campania Sib-Confcommercio

Sib Salerno plaude a dietrofront Comune Eboli su bandi spiagge

Il Sib-Confcommercio Salerno plaude alla scelta del Comune di Eboli di non procedere con i bandi delle concessioni balneari entro la fine dell’anno, prima annunciati da una pec inviata ai titolari di stabilimenti e poi ritirati da una smentita dell’assessore Vincenzo Consalvo. «Accogliamo con immenso piacere la sensibilità dell’amministrazione comunale di Eboli per avere voluto immediatamente chiarire che la circolare ricevuta via pec dai titolari delle concessioni della marina di Eboli non voleva essere un’imposizione alle gare, ma semplicemente un’informazione della situazione corrente, poi immediatamente modificata con la sentenza della Cassazione il giorno successivo, impegnandosi a deliberare, così come previsto dal decreto concorrenza, in favore degli attuali concessionari», scrive il presidente del Sib Salerno Alfonso Amoroso.

«Ringraziamo, inoltre, per la disponibilità dell’assessore Vincenzo Consalvo ad affrontare, in occasione dell’incontro avuto con i balneari, le criticità della fascia costiera, impegnandosi sin da ora a invitare la categoria ogni volta che ci saranno interventi che riguardano lo sviluppo della zona», prosegue Amoroso.

«Auspichiamo d’ora in poi una serena e fruttuosa collaborazione tra l’amministrazione comunale e il Sindacato italiano balneari di Confcommercio Salerno, che associa la stragrande maggioranza dei concessionari della marina di Eboli, affinché questi scivoloni vengano in futuro evitati e si possa insieme garantire un futuro di tranquillità e sviluppo per tutti gli imprenditori balneari».

© Riproduzione Riservata

Sib Confcommercio

Il Sindacato italiano balneari si è formalmente costituito il 14 dicembre 1960 e, attraverso la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), aderisce alla Confcommercio - Confturismo.
Seguilo sui social: