Ristorazione estiva, prenotazioni in crescita: +48% a giugno e luglio

ristorazione-estiva

Le prenotazioni al ristorante sono in aumento, compresi quelli sulla spiaggia. Lo affermano i dati di TheFork, i cui utenti accolgono bene anche l’obbligo del green pass (che però non ha riguardato i tavoli all’aperto degli stabilimenti balneari). La piattaforma online di Tripadvisor dedicata alla prenotazione online dei ristoranti ha annunciato i risultati di un’analisi dell’andamento dei tavoli occupati nel periodo giugno-luglio 2021, divulgando ottime notizie per il settore, tra i più colpiti dalla crisi: i numeri mostrano infatti una netta e costante ripresa, sia rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso sia rispetto ai mesi precedenti del 2021. Non solo: i turisti sembrano essere tornati nel Belpaese, con la percentuale delle prenotazioni da loro effettuate in aumento rispetto al 2020 e un picco significativo a fine luglio.

«Il trend è positivo, gli italiani stanno tornando al ristorante», afferma il ceo di TheFork Almir Ambeskovic. «Certo, l’introduzione del green pass potrebbe in qualche modo variare l’andamento ad agosto, ma dai nostri utenti abbiamo ricevuto un messaggio positivo: secondo un recente sondaggio il 72% è favorevole all’introduzione del green pass come condizione necessaria per andare al ristorante, perché garanzia di maggiore sicurezza. Non solo: l’89% dei nostri utenti dichiara che in autunno, quando non sarà più possibile mangiare all’aperto a causa del clima più freddo, andrà con la stessa frequenza al ristorante perché pensa che la situazione sanitaria sarà migliorata (40%) o che grazie al green pass sarà tutto più sicuro (22%) o che continuerà comunque ad andare al ristorante a prescindere se all’aperto al chiuso (27%)».

A confermare la voglia di tornare sempre più al ristorante anche il numero di nuovi utenti di TheFork che, tra luglio e giugno 2021, è cresciuto del 48%, complici la bella stagione e un’iniziativa senza precedenti lanciata da poco dalla piattaforma con l’obiettivo di aiutare la ristorazione a raggiungere o addirittura superare i livelli del 2019. È “Italia al ristorante”, la nuova campagna che pianifica di investire 20 milioni di euro per portare centinaia di migliaia di persone al ristorante – oltre agli utenti già attivi – offrendo fino al 15 settembre 20 euro di sconto a chiunque non abbia mai usato TheFork.

Il trend in crescita

A giugno si è registrato un forte aumento delle prenotazioni su TheFork: +48% rispetto a giugno 2020. E se si va a guardare l’andamento mese su mese, la crescita è del 37% rispetto a maggio 2021. A luglio il trend è confermato con +16% di prenotazioni rispetto al luglio dello scorso anno, ma soprattutto con un +35% di prenotazioni rispetto a giugno 2021.

Un’altra ottima notizia viene dall’estero: sia a giugno sia a luglio 2021, il 14% delle prenotazioni è stato effettuato da utenti stranieri, mentre l’anno scorso erano il 4% a giugno e l’8% a luglio. Se si guarda poi alla settimana dal 26 luglio all’1 agosto, la percentuale cresce ulteriormente raggiungendo quota 18%.

Le cinque città italiane che hanno performato meglio sempre in termini di prenotazioni in giugno e luglio sono Roma, Milano, Firenze, Torino e Palermo, mentre le località che hanno registrato la crescita maggiore mese su mese, complice la stagionalità, sono Taormina, Siracusa, Sorrento, Matera e Lucca.

Le abitudini estive

La sera resta il momento preferito per andare al ristorante d’estate, con il 78% degli utenti che ha prenotato per cena mentre il 22% per pranzo. Anche il weekend si conferma essere favorito rispetto ai giorni infrasettimanali: il 26% degli utenti è andato al ristorante di sabato e il 15% di domenica.

Le prenotazioni sono effettuate abbastanza sotto data, in media con cinque ore di anticipo. Nello specifico, il 23% ha prenotato tre le ore 11 e le 13 e il 33% tra le 18 e le 20. Il 61% delle prenotazioni effettuate è stato per due persone, ma in media il numero di coperti si attesta a tre.

Le tipologie di cucina più scelte vedono al primo posto un ex aequo tra pizza, pesce e cucina mediterranea (15%), al secondo posto la cucina italiana (10%) e al terzo posto la cucina toscana (6%). Passando allo scontrino, il 27% degli utenti ha speso meno di 25€, il 66% ha speso tra i 25€ e i 40€ e il 7% tra i 40€ e i 50€.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.

Altri articoli su beach bar e ristorazione:

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *