Assobalneari-Confindustria

Nuova mobilitazione dei balneari “no alle aste” martedì a Roma

Imprenditori convocati in piazza della Repubblica in occasione del vertice tra il governo italiano e l'Unione europea sul Pnrr

Martedì 29 marzo alle ore 11 gli imprenditori balneari che si oppongono alle gare e all’esproprio delle spiagge italiane saranno a manifestare in Piazza della Repubblica a Roma. La data è stata scelta perché in concomitanza con il vertice di alcuni funzionari dell’Unione europea a Palazzo Chigi sul Pnrr. Nelle stesse ore, inoltre, la X commissione del Senato continuerà l’esame degli emendamenti al disegno di legge sulla concorrenza che contiene la proposta del governo per riassegnare le concessioni balneari tramite gare pubbliche.

«Al grido di “no alle aste” si vuole preservare il sistema turistico balneare della nostra penisola che mai come oggi, in un clima dì guerra, deve essere considerato come bene strategico nazionale e lasciato in affidamento a coloro che fino a oggi lo hanno sviluppato, difeso, preservato», spiega Fabrizio Licordari, presidente di Assobalneari-Confindustria che è tra le associazioni promotrici della manifestazione.

«Non si difendono dei privilegi, ma si difendono i confini costieri da una probabile occupazione dì potenze economiche straniere. Gli italiani questo non lo vogliono ed è necessario fare sentire la nostra presenza a Roma in questo delicato momento», conclude Licordari.

© Riproduzione Riservata

Assobalneari Italia Federturismo Confindustria

Assobalneari Italia è l’associazione che riunisce le imprese balneari aderenti, a livello nazionale, al sistema Federturismo Confindustria.
Seguilo sui social: