Attualità Notizie locali Sardegna

La Sardegna prolunga le concessioni demaniali

Decisione autonoma dell'assessore regionale Nicola Rassu

La regione Sardegna prolunga le concessioni balneari fino al 31 dicembre 2015. Questa la bella notizia che l’assessore regionale agli enti locali e all’urbanistica Nicola Rassu ha inviato a tutti i 72 centri costieri dell’isola, che da tempo aspettavano informazioni sulle proroghe di cui si vociferava tra i sindacati e i balneari.

Rassu ha spiegato così i motivi della sua decisione: «Prima di tutto ho voluto assicurare a tutti una procedura uniforme in merito alla concessione delle proroghe per le concessioni demaniali ad utilizzo turistico-ricreativo; inoltre era necessario fornire alle amministrazioni dei Comuni della costa sarda dei nuovi strumenti interpretativi, nonché chiarire numerosi aspetti della normativa che regolamenta le concessioni demaniali».

Ecco così giungere la proroga delle concessioni fino al 31 dicembre 2015, una decisione presa dalla giunta regionale già lo scorso luglio, ma ufficializzata solo il 2 dicembre. In questo modo, ha aggiunto Rassu, «abbiamo assicurato la continuità dei servizi di balneazione in Sardegna, e dato una risposta immediata alle preoccupazioni dei Comuni costieri e degli operatori balneari». Le associazioni di categoria sono rimaste soddisfatte della proroga, anche se non sono mancate le lamentele per una decisione che ha semplicemente rinviato i termini, e non ha stabilito una posizione definitiva.

pouf Pomodone

Alex Giuzio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.