Sib-Confcommercio

Estate al mare, balneari confidano in successo campagna vaccini

Capacchione (Sib): "Guardiamo con fiducia a prossima stagione"

«Guardiamo con fiducia alla prossima stagione estiva confidando nel successo della campagna vaccinale, grazie anche al cosiddetto “vaccino naturale” costituito dalle temperature più calde». Lo dice, in un’intervista all’Adnkronos, il presidente del Sindacato italiano balneari aderente a Fipe-Confcommercio Antonio Capacchione. «Abbiamo iniziato – spiega Capacchione – a effettuare i lavori di manutenzione ordinaria degli stabilimenti balneari (pulizia, tinteggiatura, eccetera), così come degli arenili in vista del montaggio delle attrezzature. Per quanto riguarda il distanziamento, ci atterremo ai protocolli sanitari vigenti, anche sulla base dell’esperienza maturata lo scorso anno».

«Sconcerta molto – commenta Capacchione – la stridente contraddizione fra la facoltà di andare in vacanza nelle località balneari nostre dirette competitrici, come la Spagna e la Grecia, con l’impossibilità di movimento all’interno dell’Italia. Questo determina una pericolosa confusione nelle famiglie indotte, in questo modo, a non prendere sul serio le restrizioni e i protocolli sanitari».

«Soprattutto – avverte il presidente del Sib – si rischia di compromettere l’offerta turistica del nostro paese nel mercato internazionale delle vacanze, mai come ora così agguerrito e concorrenziale. Non bisogna dimenticare che il successo dei servizi di spiaggia offerti dalle nostre imprese balneari è il risultato di anni di lavoro. Se da una parte sono molto apprezzati dai nostri connazionali, dall’altra attirano i turisti stranieri anche fuori del periodo prettamente estivo, quando scelgono i nostri litorali per trascorrere un periodo di riposo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sib Confcommercio

Sib Confcommercio

Il Sindacato italiano balneari si è formalmente costituito il 14 dicembre 1960 e, attraverso la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), aderisce alla Confcommercio - Confturismo.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *