Sardegna

Demanio marittimo, Sardegna semplifica procedure rinnovo concessioni

Approvato il provvedimento proposto dall'assessore Sanna

La giunta della Regione Sardegna, su proposta dell’assessore regionale degli enti locali Quirico Sanna, ha approvato gli indirizzi operativi relativi all’esercizio delle funzioni amministrative sul demanio marittimo. Sono dodici i punti inseriti nel nuovo provvedimento di indirizzo, che definisce precisi percorsi amministrativi su diverse tipologie: rinnovo di autorizzazioni temporanee, concessioni annuali anche a carattere stagionale, autorizzazioni temporanee per finalità ludico-ricreative, autorizzazioni al posizionamento di corridoi di lancio o cavi tarozzati, autorizzazioni provvisorie per l’estensione delle concessioni demaniali marittime per gli stabilimenti balneari al fine di garantire maggiori spazi per il distanziamento sociale come misura di sicurezza anti-covid, concessioni per le celebrazioni dei matrimoni sull’arenile, iscrizione negli appositi registri per chi opera nelle aree del demanio marittimo.

Inoltre, il provvedimento dà indicazioni in merito alle autorizzazioni relative alle aree sugli arenili a supporto delle concessioni su specchi d’acqua di piccole dimensioni e sugli arenili nonché alle aree sul litorale per gli operatori turistici che svolgono l’attività in luoghi adiacenti al demanio e a quelle di utilità sociale, di riprese fotografiche o cinematografiche e di prelievo di acqua di mare.

Come spiega il governatore della Sardegna Christian Solinas, «tra gli obiettivi alla base del provvedimento approvato c’è quello di promuovere una maggiore uniformità ed efficienza nell’azione amministrativa. Si tratta di un segnale di attenzione verso le attività turistiche del nostro territorio e in particolare nei confronti dei piccoli operatori e della qualità del loro rapporto con la pubblica amministrazione. La stagione estiva è alle porte e rappresenta un’occasione imperdibile di crescita e rilancio per l’economia della Sardegna, in un momento particolarmente delicato a causa della situazione internazionale».

Aggiunge l’assessore Quirico Sanna: «Considerato l’attuale quadro normativo e l’articolata tipologia di provvedimenti che caratterizzano la gestione del demanio marittimo, abbiamo ritenuto opportuno confermare l’iter procedurale approvato lo scorso giugno, che, per quanto consentito dalla norma vigente, potrà ancora essere applicato anche quest’anno. La metà delle linee di indirizzo approvate avranno il vantaggio di uniformare le procedure di istruttoria tra i vari servizi territoriali, a vantaggio degli operatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.