Emilia-Romagna

Cooperativa bagnini Cesenatico vince gara per concessione Bagno Conti

Lo stabilimento sarà affidato per la sola stagione 2022

La Cooperativa bagnini di Cesenatico ha vinto la gara d’appalto per aggiudicarsi il Bagno Conti, storico stabilimento balneare della località romagnola finito all’asta a causa di un procedimento fallimentare. La cooperativa, che riunisce gli oltre cento imprenditori balneari di Cesenatico, aveva deciso di partecipare alla gara indetta dal tribunale di Forlì-Cesena offrendo 52.000 euro per aggiudicarsi la gestione per l’intera stagione 2022, con termine fissato al 31 ottobre prossimo: in questo modo, i soci potranno garantire la continuità della gestione alla famiglia Conti.

Spiega Simone Battistoni, presidente della Cooperativa bagnini di Cesenatico, interpellato dal Resto del Carlino: «Per noi è un preciso dovere morale e istituzionale adoperarsi per preservare una impresa che, pur non essendo nostra socia, era meritevole di essere tutelata per l’importanza storica, culturale e turistica che ha ricoperto, mantenendo gli equilibri locali. Il nostro obiettivo primario è quello di mantenere una gestione coerente con quella passata, ma anche aperta alle soluzioni e opportunità offerte dal mercato turistico, senza strappi e il più possibile in collaborazione con la famiglia Conti, alla quale va la nostra stima e solidarietà».

La base di partenza per l’asta della concessione del Bagno Conti ammontava a 1.300.000 euro, ma la scadenza al 31 dicembre 2023 fissata dalla recente pronuncia del Consiglio di Stato ha scoraggiato la presentazione di offerte da parte di possibili investitori. Di conseguenza, il tribunale di Forlì-Cesena ha optato per offrire una gestione temporanea per la sola stagione estiva 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.