Attualità

“Convocare associazioni sportive a tavolo su riforma demanio marittimo”

L'appello delle scuole di sport acquatici e nautici, escluse dal governo

«Tra i soggetti convocati per il tavolo tecnico sulle concessioni demaniali marittime non c’è nessun rappresentante del mondo delle associazioni sportive che operano negli sport nautici». Lo denuncia a Mondo Balneare Enrico Imbastaro, in nome di tutte le attività e le scuole di vela, canoa, kayak, canottaggio, nuoto in mare, coastal rowing, surf da onda, kitesurf, pesca sportiva, surfcasting, snorkering, apnea e sub, che operano su spiagge e aree portuali e che sono titolari di concessioni demaniali marittime. I rappresentanti di queste realtà, sottolinea Imbastaro, non sono stati convocati al tavolo tecnico in programma il prossimo venerdì 9 giugno per discutere i contenuti della riforma delle concessioni demaniali marittime, nonostante siano interessati alla questione alla pari dei titolari di stabilimenti balneari e altre attività sul demanio.

«Non capisco per quale ragione questi soggetti, che in Italia dovrebbero essere incentivati e aiutati, in quanto si tratta di attività sportive dalla gestione spesso tecnicamente complessa e dall’alto valore educativo e di importante offerta turistica, siano stati esclusi», afferma Imbastaro. «L’esclusione dal tavolo tecnico denota una mancanza di visione lungimirante sullo sviluppo delle politiche del mare e acque interne».

Conclude la nota: «Già queste attività subiscono un’inadeguatezza strutturale pressoché disarmante, causata dalla scarsa attenzione che tutti i governi hanno esercitato su questo tema, con pastoie burocratiche che disincentivano al massimo lo sviluppo di queste attività. Chiedo quindi di far arrivare agli organi preposti la richiesta di inserimento del mondo sportivo titolare di concessione demaniale (dovrebbe essere il Coni nazionale) alla riunione del tavolo tecnico del 9 giugno prossimo».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: