Federbalneari Veneto

Consorzio concessionari Lido di Venezia aderisce a Federbalneari

Maurelli: "3 milioni di presenze sono base di partenza per rilanciare il turismo coi fondi Pnrr"

Si è svolto ieri mattina, all’Hotel Rigel di Venezia, l’incontro promosso dal Consorzio dei concessionari del Lido Di Venezia e da Federbalneari Veneto per sancire l’adesione del Consorzio a Federbalneari Veneto. È intervenuto all’incontro anche il presidente nazionale di Federbalneari Italia Marco Maurelli.

Molti i temi trattati, tra cui gli incentivi alle imprese turistiche dal Pnrr redatti dal ministero del turismo e in fase di prossima attuazione e il decreto varato in coordinamento con il sottosegretario al ministero della transizione ecologica Vannia Gava. Sono stati inoltre tracciati i dati delle presenze turistiche di Venezia, che conferma oltre 3 milioni di presenze fino a questa estate. «Dati, questi, di assoluta rilevanza che Federbalneari Italia si appresta ad approfondire nel dettaglio per poterli rendere funzionali a una programmazione turistica, dedicata e di qualità, in grado di attrarre flussi», afferma una nota dell’associazione.

Il presidente di Federbalneari Veneto Paolo Sacilotto ha illustrato ai concessionari veneziani l’importanza di avviare un nuovo percorso di sviluppo turistico del Lido di Venezia al quale le imprese concessionarie non potranno sottrarsi, dichiarando che la Federazione Veneta «si appresta a varare per Venezia un programma innovativo su turismo e servizi alle imprese».

In seguito, il presidente nazionale Maurelli ha illustrato l’importanza di avviare subito un progetto turistico adeguato per il Lido di Venezia e per il suo mare, mettendo in campo le notevoli risorse tecniche federali oltre alla scrittura di progettualità specifiche a partire dal Pnrr, su cui l’associazione ha lavorato con il proprio osservatorio già da giugno 2021: «Un lavoro volto a garantire che non fossero escluse le imprese balneari italiane e che ha ottenuto dal governo un’adeguata risposta che ha visto l’inclusione del comparto turistico balneare italiano», ha affermato Maurelli.

Considerati questi importanti risultati, è stato subito richiesto dal Consorzio il supporto dell’ufficio progetti speciali al Pnrr istituito da Federbalneari Italia sia sul tema della transizione ecologica balneare che sulla programmazione degli investimenti “green”. Il presidente del Consorzio dei concessionari del Lido di Venezia, Alessandro Rizzo, ha chiesto inoltre a Maurelli l’avvio congiunto di un nuovo modello di sviluppo di cui il Lido di Venezia ha forte bisogno in questo momento, e così pure di tutte quelle risorse dedicate a progetti turistici e di sviluppo.

L’incontro è stata anche l’occasione per Maurelli di illustrare alla platea i termini e i punti di caduta del Consiglio di Stato a sessione plenaria, con la sentenza ormai a breve. È stato confermato come esiziale, ancora una volta, l’avvio della riforma a partire dai lavori per la ricognizione e mappatura delle aree costiere come segno distintivo e punto di partenza per una adeguata riforma attesa da anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.