Attualità

Canoni balneari più bassi dello 0,75% nel 2020

Si tratta del consueto adeguamento agli indici Istat. Lo scorso anno erano aumentati del 3%.

Nel 2020, i canoni demaniali sulle concessioni degli stabilimenti balneari diminuiranno dello 0,75%. Lo ha comunicato il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con una circolare lo scorso 6 dicembre.

Tutti gli anni, nel mese di dicembre, il Mit comunica l’adeguamento dei canoni balneari agli indici Istat. Nel 2018 i canoni demaniali marittimi erano aumentati del 3% e nel 2017 dell’1,35%, mentre nel 2016 erano diminuiti dello 0,3%. L’aumento più significativo è avvenuto nel 1991 (+6,5%), mentre la diminuzione massima risale al 2010 (-3,4%).

In conseguenza di quest’ultimo adeguamento Istat, il canone balneare minimo è diventato di 362,90 euro annui (lo scorso anno era di 364,63 euro).

I documenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale di riferimento per il settore turistico balneare.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *