Attualità

Balneari, Tajani: “No a norme affrettate su riforma concessioni”

L'ex presidente del Parlamento europeo ribadisce l'opposizione di Forza Italia alle gare previste dal decreto concorrenza

«Siamo contrari a una surrettizia introduzione di norme che possano risolvere in maniera affrettata la questione dei balneari e degli ambulanti. È un tema molto delicato che non può essere affrontato inserendo una norma all’ultimo minuto. Ci vuole tempo e bisogna aspettare». Lo ha affermato il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani, a margine di un incontro a Napoli.

Già da alcuni mesi è in fase di studio da parte del governo Draghi una bozza di legge sulla concorrenza, che in base alle indiscrezioni dei giorni scorsi dovrebbe contenere una norma per riordinare le concessioni balneari, da anni in attesa di una riforma per adeguarsi alla direttiva Bolkestein. Tuttavia la contrarietà di Lega e Forza Italia ha portato Draghi a far slittare il provvedimento di un mese.

Ha aggiunto l’ex presidente del Parlamento europeo: «Siamo contrari a liberalizzare subito un settore che invece deve avere più tempo per organizzarsi». Tajani ha sottolineato infine che «ci sono problemi seri sull’applicazione della Bolkestein, quindi non ci piace l’ipotesi che qualcuno ventila di inserire questo tema nelle prossime decisioni del governo sulla concorrenza».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: