Vacanze al mare

Balneari, il meteo rovina la Pasqua: lidi pronti a recuperare il 25 aprile

Vento e freddo hanno reso spiacevole la permanenza in spiaggia, ma gli stabilimenti si preparano per il prossimo ponte primaverile

Le basse temperature e il vento freddo hanno rovinato la festa agli stabilimenti balneari, che erano pronti a riaprire ma che hanno dovuto combattere contro un clima non proprio perfetto per stare in spiaggia. Dopo due anni di restrizioni a causa del covid-19, tanti italiani erano desiderosi di trascorrere la pausa pasquale in riva al mare e per questo uno stabilimento balneare su due era già aperto; tuttavia il meteo non ha aiutato: nonostante l’assenza di precipitazioni, le temperature erano ancora invernali e il vento proveniente da nord non rendeva piacevole la permanenza sulla spiaggia. Ora dunque i lidi puntano tutto sul 25 aprile per dare avvio in grande spolvero alla nuova stagione balneare.

«Le cattive condizioni meteo hanno compromesso quello che poteva essere per noi operatori balneari un buon inizio di stagione, ma guardiamo al futuro con ottimismo, a cominciare dal 25 aprile», dichiara il presidente nazionale del Sib-Confcommercio Antonio Capacchione.

Il numero di stabilimenti balneari aperti lungo le coste italiane è ancora all’incirca la metà del totale ma, annuncia Capacchione, «per metà maggio prevediamo l’apertura di tutte quante le strutture. C’è molta voglia di tornare alla normalità, nonostante la guerra in Ucraina e il caro prezzi, e proprio per questo le previsioni sono buone in vista della prossima estate. Ne ho parlato anche con gli albergatori, i quali sono ottimisti in vista dell’estate perché questo diffuso desiderio a un rapido ritorno alla vita normale, senza l’assillo del covid, si sta traducendo in prenotazioni. Quindi non ci resta che lavorare per preparare le nostre strutture a una stagione che, in base ai segnali che noi possiamo cogliere sin d’ora, dovrebbe essere molto buona».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.