Attualità

Balneari, Centinaio: “Decreto attuativo friendly per chi avrà investito”

Il sottosegretario leghista sottolinea la necessità di tutelare gli attuali concessionari in vista delle gare

«Il prossimo governo dovrà fare dei decreti attuativi per la riforma delle concessioni balneari che vadano a tutelare gli imprenditori esistenti, poiché hanno fatto gli investimenti e non possono essere lasciati a casa. Il termine del 2024 per le gare è un periodo troppo breve». Lo ha detto il sottosegretario Gian Marco Centinaio (Lega), ex ministro del turismo nel primo governo Conte e autore della norma contenuta nella legge 145/2018 che ha esteso la validità delle concessioni balneari fino al 31 dicembre 2033, poi cancellata lo scorso novembre dal Consiglio di Stato.

Centinaio, che è intervenuto a margine di una visita nelle aree colpite dagli incendi nel savonese, si è espresso in merito alle gare delle concessioni balneari previste dal ddl concorrenza, approvato la settimana scorsa in via definitiva e con larghissima maggioranza dal Senato. Per il momento la norma fissa il termine entro cui effettuare le procedure comparative al 31 dicembre 2024, ma le modalità delle evidenze pubbliche con cui riassegnare i titoli dovranno essere decise da uno o più decreti attuativi da varare entro la fine di gennaio, e dunque di competenza del governo che sarà composto in seguito al voto del 25 settembre.

«Siamo in attesa di una sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea», ha poi ricordato Centinaio, riferendosi al rinvio deciso lo scorso maggio dal Tar di Lecce che ha sottoposto alla Corte Ue nove quesiti tra cui uno che contesta le argomentazioni con cui l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha cancellato la proroga al 2033. «Se ci darà torto ragioneremo per fare dei decreti attuativi che siano il più possibile “friendly” nei confronti dei balneari che hanno fatto investimenti», ha concluso il sottosegretario leghista.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: