Abruzzo

Vasto applica estensione al 2033 per le concessioni balneari

Per ottenere il prolungamento, i concessionari dovranno rispondere a un avviso pubblicato sull'albo pretorio

Il Comune di Vasto si aggiunge alle località che hanno applicato l’estensione fino al 2033 delle concessioni demaniali marittime, disposta dalla legge nazionale 145/2018. Dopo che il decreto rilancio ha confermato il prolungamento dei titoli concessori, la giunta del Comune abruzzese ha infatti accolto la proposta dell’assessora al demanio Paola Cianci di rilasciare ai balneari i titoli con la nuova scadenza al 2033.

«Il governo nazionale, con il decreto rilancio, ha chiarito le modalità di estensione della durata delle concessioni demaniali marittime fino al 2033 e in ragione di ciò ci siamo attivati per deliberare in tal senso», annunciano in una nota l’assessora Cianci e il sindaco Francesco Menna. «Il decreto varato il 19 maggio dal governo Conte, in riferimento ai beni del demanio marittimo in concessione dispone che gli operatori proseguano l’attività nel rispetto degli obblighi inerenti al rapporto concessorio già in atto e gli enti concedenti procedano alla ricognizione delle relative attività, ferma restando l’efficacia dei titoli già rilasciati».

L’esecutivo, in allegato alla delibera, ha approvato un apposito schema di avviso a cui i concessionari dovranno rispondere per ottenere l’estensione del titolo fino al 2033. L’avviso sarà pubblicato nei prossimi giorni sull’albo pretorio e sul sito web del Comune di Vasto.

«Il provvedimento – commentano Menna e Cianci – garantisce maggiore stabilità agli operatori del turismo balneare, con la conseguente possibilità per gli stessi di programmare investimenti infrastrutturali».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: