Attualità

Tragedia di Fano: le precisazioni di Mussoni (Oasi)

Riceviamo e pubblichiamo qui di seguito una nota del presidente nazionale di Oasi-Confartigianato.

Replichiamo alla notizia apparsa sul portale Mondobalneare.com, con oggetto l’articolo del 9 agosto u.s. ”Il divieto di fare il bagno con bandiera rossa diventi legge” (vedi articolo, NdR), nei termini seguenti.

Condividiamo il vivo sentimento di condoglianze ai familiari di Pierluigi Ricci, il bagnino di salvataggio che il 7 agosto u.s. ha perso la vita per salvare tre persone, le quali, nonostante la presenza della bandiera rossa e le avverse condizioni del mare, si erano imprudentemente avventurate in acqua.

Desideriamo evidenziare che la presa di posizione di Oasi-Confartigianato territoriale di Pesaro e Urbino, mediante il comunicato stampa dal quale è stato tratto l’articolo in oggetto, non rappresenta in nessun modo la linea sindacale ufficiale di Oasi-Confartigianato nazionale sul tema della sicurezza balneare.

Si evidenzia inoltre come nel sistema di gestione balneare di Oasi-Confartigianato rientri a pieno titolo la massima cura e attenzione nell’organizzazione di un adeguato ed efficace servizio di salvamento.

Tanto dovevamo per chiarezza d’informazione.

Il presidente nazionale di Oasi-Confartigianato, Giorgio Mussoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Oasi Italia

Oasi Italia è una federazione nazionale che rappresenta le imprese demaniali marittime, con sedi in tutte le regioni costiere italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.