Attualità

Tariffe spiagge, rincari del 3% ma con più sconti

Gli stabilimenti balneari offrono tariffe sempre più fantasiose: rimborso in caso di pioggia, sole a ore, ombrelloni condivisi.

Ombrellone, lettino, sdraio: per il ponte del 2 giugno gli stabilimenti balneari si preparano ad accogliere i bagnanti. Dal punto di vista dei prezzi, per la stagione balneare 2014 l’aumento medio ammonta al 3%: ad esempio, il costo dell’ombrellone resta in media invariato a 11 euro, il lettino aumenta del 3%, mentre la sdraio scende del -10% (da 5 a 4,5 euro) perché è sempre meno richiesta.

È quanto emerge dal monitoraggio effettuato dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, che però segnala qualche aumento particolarmente alto: +18% per gli abbonamenti stagionali e +11% per quelli giornalieri. Ma gli imprenditori balneari si stanno sbizzarrendo con offerte e sconti speciali anticrisi.

«Vista la condizione di profonda crisi del potere di acquisto delle famiglie, ci saremmo aspettati una evidente diminuzione dei prezzi», hanno dichiarato Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef. Ma, come detto, per incentivare le presenze gli stabilimenti balneari stanno adottando la strategia di sconti e offerte a non finire: «Già negli scorsi anni avevamo registrato il ricorso a promozioni fantasiose all’insegna del risparmio: dalle tariffe speciali per gruppi e per over 60, alle tariffe promozionali per chi si reca in spiaggia nelle ore “meno battute”, in genere dopo le 14; alle promozioni all’insegna dell’ambiente, con sconti per chi raggiunge la spiaggia in treno o in pullman o, ancora, alle tariffe scontate per chi prenota il proprio ombrellone su internet o con largo anticipo».

Tra le novità di quest’anno ci sono l’ombrellone condiviso tra più famiglie (in genere si concorda una turnazione oraria), la cabina “in condominio” (divisa tra più famiglie), il gazebo per ospitare 4 persone, il rimborso del costo di ombrellone e lettino in caso di pioggia improvvisa, gli sconti e prezzi stracciati per i primi 20 clienti della giornata, i lettini 3×2,  l’abbonamento settimanale che dà diritto a un ulteriore weekend gratis.

Ma la novità più interessante, per contenere ulteriormente i costi, è “il sole a ore”. Funziona così: si compra un pacchetto (con lettino) di tre ore, anche non consecutive; all’ingresso si dice il proprio nome, e si fanno stampare l’orario di entrata e l’orario di uscita.

Per quanto riguarda i servizi, oltre ai consueti lettini, per gli amanti del sole la novità assoluta è il lettone per due super-accessoriato. C’è poi chi mette a disposizione la connessione wifi, chi offre la ginnastica acquatica e la palestra, e infine il corso di lingue (inglese, spagnolo, francese, eccetera) gratuito sotto l’ombrellone.

Questo il commento di Riccardo Borgo, presidente Sindacato italiano balneari – Confcommercio: «Dal mese di giugno in tutte le località costiere le imprese balneari saranno pienamente operative e pronte a offrire servizi a prezzi invariati rispetto allo scorso anno. Difficile stilare delle previsioni sull’andamento della stagione estiva 2014: molto dipenderà, ovviamente, dalle condizioni atmosferiche; siamo però consapevoli che saranno privilegiate le strutture situate nei litorali vicini alle grandi città. Da tempo abbiamo studiato e realizzato servizi di spiaggia per tutte le età: da 0 a 99 anni ognuno potrà scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Molti stabilimenti balneari, poi, si sono specializzati sulla base delle richieste da parte delle varie ‘categorie’ (single, famiglie con bambini, adolescenti, anziani, giovani, eccetera). Per quanto riguarda i prezzi dei servizi di spiaggia, il sindacato ha consigliato di mantenere le stesse tariffe praticate nel 2013, ma molti imprenditori hanno fatto di più, offrendo una serie di ‘pacchetti’ o convenzioni, consapevoli della non facile situazione economica che devono affrontare gli italiani. Il nostro scopo principale è quello di soddisfare le esigenze del cliente: certamente fargli trascorrere una belle vacanza ma soprattutto, fidelizzarlo, indurlo, cioè, a scegliere di tornare anche l’anno successivo. In occasione dei mondiali di calcio, poi, molti stabilimenti balneari hanno predisposto dei campi di calcetto sulla spiaggia per consentire ai propri clienti di sfidarsi emulando i propri campioni, ma anche megaschermi tv per seguire le partite di calcio o i gran premi di Formula 1 comodamente seduti sulla sedia a sdraio».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: