Accessibilità Liguria

Spiaggia Capo Marina sempre più accessibile, inaugurato il nuovo mezzo per disabili

Si chiama "Person al Varon" e permette di percorrere la spiaggia, raggiungere il mare e immergersi completamente in acqua

Sulla spiaggia di Capo Marina, a Genova, a partire dalla prossima estate sarà disponibile un nuovo ausilio per i disabili, che permetterà la completa accessibilità della spiaggia. Il nuovo mezzo si chiama Person Al Varon ed è un dispositivo semovente cingolato per l’aiuto alla mobilità su qualsiasi tipo di superficie. Adatto a muoversi sulla sabbia, sui ciottoli e sul pietrisco, il mezzo permette alla persona con disabilità di percorrere la spiaggia, raggiungere il mare e immergersi completamente in acqua.

Alla presentazione di Person Al Varon hanno partecipato l’assessore al demanio marittimo del Comune di Genova Mario Mascia e l’assessore al turismo della Regione Liguria Augusto Sartori, insieme a Giovanni Ottonello e Gianfranco Martini, rispettivamente ideatore e produttore del nuovo ausilio per disabili. Il nuovo mezzo arriva a Capo Marina dopo lo Swim Lift, l’ascensore del mare installato con successo l’estate scorsa che, con un motoriduttore e un sistema di funi in movimento, supporta l’accesso al mare e la balneazione.

Dichiara l’assessore comunale al demanio marittimo Mario Mascia: «La grande spiaggia libera dei Capo Marina si conferma luogo d’elezione per sperimentare e applicare tutte le soluzioni tecnologiche innovative volte a garantire l’accessibilità e la gratuita fruibilità del mare e dell’arenile a tutta la città, ai genovesi ma anche ai turisti, con particolare riguardo alle persone con disabilità, agli anziani e ai genitori con bimbi al seguito. Dopo lo Swim Lift che abbiamo inaugurato l’anno scorso, questo nuovo dispositivo implementa l’accessibilità al mare e rende questa spiaggia un vero e proprio incubatore di idee, progetti ed iniziative sostenibili volte alla totale fruizione di spazi e beni pubblici».

Aggiunge l’assessore regionale al turismo Augusto Sartori: «Quello inaugurato a Capo Marina è un importante strumento che consente alle persone disabili di fruire, a pari titolo con tutti gli altri, del nostro splendido mare. Sono molto contento di questa novità perché sono particolarmente sensibile al tema del turismo accessibile, avendolo inserito come priorità del Funt 2023 per finanziare interventi in conto capitale nei Comuni al fine di realizzare interventi in questa direzione. Colgo l’occasione per annunciare che a breve sarà portato in giunta regionale un protocollo d’intesa che porterà alla realizzazione dell’edizione 2024 della “Guida mare accessibile“, la mappatura dei litorali della Liguria accessibili alle persone con disabilità motorie, realizzata grazie alla collaborazione della Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata, Inail, Aism e Associazione della Polizia di Stato. Nell’edizione 2023 sono state censite più di 150 strutture, tra cui anche i Bagni Capo Marina: è uno strumento pensato non soltanto per informare i turisti, ma anche per aiutare i cittadini e i residenti liguri a orientarsi nell’offerta di spiagge accessibili presenti in Liguria. L’obiettivo che ci siamo prefissati è di rendere i litorali liguri sempre più accoglienti e senza barriere».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: