Attualità

Spiagge, Gasparri: “Il governo massacra i balneari”

Il senatore di Forza Italia promette: 'Non lo permetteremo'

«Il governo si accinge a proporre per le imprese balneari una legge che impone delle gare per poter svolgere questa attività. È lo stesso governo che si mette in ginocchio a lustrare le scarpe alla Ryanair cancellando tasse e altri oneri a carico di un potentato internazionale che può fare concorrenza sleale ad altre compagnie». Lo dichiara il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri (Forza Italia).

«Ryanair fa i contratti di lavoro in Irlanda e elude le regole fiscali come altri potentati di altri settori, pensiamo ai grandi protagonisti della rete internet. Renzi è debole con i forti e forte con i deboli. Un venditore ambulante e un bagnino – incalza Gasparri – devono fare una gara planetaria per svolgere la loro attività in ossequio ai principi di concorrenza. Potentati telematici e del trasporto aereo possono fare quello che vogliono dettando le regole fiscali ai governi. Renzi è un cialtrone, non gli consentiremo di fare una cosa del genere. I balneari e gli ambulanti saranno le tante categorie che seppelliranno con un no le sue leggi anche in occasione del referendum. Bisogna tutelare il lavoro italiano, non massacrarlo come fanno Renzi e i suoi manutengoli», conclude Gasparri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.