Attualità

Salvini: “Concessioni balneari a gara, ma con prelazione per attuali gestori”

La Lega interviene ancora sulla riforma delle spiagge

«Per quello che mi riguarda, per il futuro le concessioni balneari devono andare a gara, garantendo però un diritto di prelazione a chi ne è adesso titolare e un’eventuale buonuscita». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini durante un’intervista ieri mattina alla trasmissione “24 Mattino” su Radio 24. «Più che i bagnini, dobbiamo mettere in parità di competizione le multinazionali, che pagano le tasse all’estero e fanno concorrenza alle aziende italiane», ha aggiunto Salvini.

Sempre in casa Lega, sul tema il giorno prima era intervenuto anche il ministro del turismo Massimo Garavaglia con un comunicato pubblicato sul sito del suo dicastero, in cui si afferma che «il ministro del turismo Massimo Garavaglia rende nota la lettera della presidenza del consiglio (affari europei) con la quale la Commissione europea ha comunicato che il decreto sulla mappatura delle concessioni era atteso dal nuovo governo». La lettera in realtà è solo citata nella nota, ma non è stata pubblicata per verificarne i contenuti, lasciando dunque il beneficio del dubbio sulle ambigue parole del comunicato ministeriale uscito in questi ultimi giorni di campagna elettorale, in seguito allo scontro tra il premier Mario Draghi e i ministri leghisti che hanno votato contro la decisione del presidente del consiglio di avviare la mappatura delle concessioni demaniali.

Queste comunque, a onor di cronaca, le parole di Garavaglia a corredo della nota: «Una soluzione ragionevole che conferma la posizione assunta dai ministri della Lega in consiglio dei ministri; contro una forzatura effettuata inutilmente, vista la lettera della stessa presidenza del consiglio. Anche perché il termine ultimo per il decreto sulla mappatura delle concessioni è previsto per il febbraio del 2023. E comunque il ministero del turismo non darà l’assenso agli altri decreti in materia che prevedono per norma (a differenza di questo) la firma del turismo. Se ne occuperà il nuovo governo come è giusto che sia; e come ha ribadito la Commissione Ue».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Una soluzione equilibrata c é sempre stata.
    Grave che draghi abbia rifiutato l approccio condiviso, per imporre la sua visione anti italiana.
    a tempo scaduto ed esclusivamente per fini fin troppo ovvi, le dichiarazioni dei partiti
    che solo in campagna elettorale sono amici di tutti, nessuno escluso.
    Alla categoria bastavano interlocutori politici credibili.

  2. È palese,in campagna elettorale si fanno promesse,ma caro salvini io ho seguito passo passo la vicenda balneari negli ultimi tempi,ero sotto il ministero in attesa che arrivasse una buona notizia quel giorno della manifestazione a Roma, ma il tuo ministro Garavaglia pur di non perdere la poltrona in consiglio dei ministri ha accettato tutto come una pecora del gregge ed è stato alla mercé di DRAGHI,prova ad immaginare quanti consensi avreste preso dal mondo balneare che racchiude tanti voti per il suo immenso indotto se si fosse alzato e non avesse firmato?adesso non ci prendere in giro,non lo meritiamo

    • Andasse a lavorare ..
      Ricordo benissimo come lei , la sfilata dei leghisti e il grande intervento di Gasparri Fummo truffati come i primi delinquenti da bandire in Italia .
      Il 25 ci ricorderemo di tutti voi !

  3. Ricominciamo tutto d accapo.

    Non puo’ esserci la prelazione, perche ‘ e’ l antitesi del concetto di gara pubblica, oltre ad essere in violazione di norme e sentenze.

    • Io non perdo il tempo, tu devi spiegarlo a salvini Gasparri ecc non a noi Carlo. Ora L Europa, su questo argomento rompe le balle anche al portogallo, ( le cui regole adottate anni fa andavano bene fino ad oggi)pur di avere campo libero sull Italia.

    • Certo è, che, soltanto dei pazzi, possono pensare di “cancellare” migliaia di attività (imprese) PRIVATE avviate e gestite da molte generazioni, ancor più, se si considera che la quasi totalità di queste aziende, sono state avviate con norme (leggi) CHE HANNO PRIMA, INCENTIVATO GLI INVESTIMENTI, E SUCCESSIVAMENTE, CAMBIATE E CANCELLATE IN CORSO D’OPERA, ingannando migliaia di piccoli imprenditori. Si è perso completamente la cognizione del buonsenso e della ragione, fino a diventare disumani a dir poco, Tutto questo diventa ancora più demenziale, se si legge la “CARTA DI MARUGGIO”, con i suoi dieci comandamenti, stilata da personalità di altissimo livello.

    • questo lo dici tu carlo…se il governo eletto democraticamente dai cittadini vuole fare qualcosa a nostra difesa chi l impedira’ ? tu ,suck ,o chicchessia? sappiamo tutti come il cds ha deciso la nostra sentenza e su ordine di chi..ti sei chiesto perche’ draghi voleva fare lui i decreti attuativi nonostante fosse un governo dimissionario e a camere sciolte? l europa in una lettere inviata al nostro governo ha detto che non c e fretta …ero presente alla riunione con garavaglia e i balneari quando il ministro del turismo l ha detto…. c e bisogno che te lo dica io perche’ draghi ha cosi fretta? le leggi si cambiano e se la destra avra’ un mandato popolare forte non dovra’ rendere conto ne al pd ne a 5m che spariranno.,..in quanto alla tua cara legge europea non e’ certamente l esempio da prendere dato che questi burocrati non hanno mai fatto nulla per proteggere le nostre aziende(in generale) non riuscendo nemmeno a dare un tetto al prezzo del gas…ma di che stiamo parlando….

  4. Carletto….. Se lo dici te che tali norme non possono essere scritte…. I balneari tremano! Poi in aggiunta attendiamo qualche altro avvocato che di norma ti segue a ruota su questo Forum. Inoltre perché Carlo e Company non andate a chiedere a Macron perché in barba a Bruxelles ha nazionalizzato EDF, facendo
    tirare fuori alle casse francesi 10 miliardi di euro, il tutto in barba alle norme europee! Cosa voglio dire: in questa Europa tutti, Francia e Germania in testa mettono per primo gli interessi del loro paese e poi viene l’Europa. In Italia solo una banda di mentecatti mette per prima l’Europa e poi gli interessi degli italiani, per fortuna però questo sarà ancora ancora per poco……

  5. Non lo dico io. La politica via ha agevolato.in ogni modo concedendovi proroghe illegittime,tutte costantemente cassate dalla giustizia amministrativa penale e comunitaria, ma voi niente volete gli stessi privilegi . Auguri

    • Carlo, già te l’ho consigliato la scorsa settimana, te lo ripeto…. Fatti ( te e compari tuoi) una buona scorta di anti acido per lo stomaco e sonniferi per dormire. Dopo le elezioni credo che ne avrai bisogno.

    • Nessun privilegio Carlo, noi vogliamo solo lavorare e far lavorare. Non siamo tutti gli stabilimenti milionari che tutti immaginano… Si cerca solo di sopravvivere, ma col coltello tra i denti, non molliamo!

    • Già, la giustizia amministrativa (sic!) quella dettata da “DRAGHI”, quella del “SISTEMA PALAMARA” oppure quella di “BRUXELLES”, superinteressata alle spiagge italiane, approfittando che siamo alla “disperazione”, ed anche perché, nei loro Paesi se le possono soltanto sognare. Svegliatevi!

  6. noi abbiamo lavorato e fatto imprese…non rubato…permessi disegni licenze e aziende a norma non abusivi….nessun privilegio…i privilegi li hanno i tuoi amici 5m pd renzi e tutti i magnaccia governanti che stanno portando slla rovina il paese non noi …e i tuoi amici magistrati visto che hanno abrogato la responsabilita civile in caso di errori giudiziari….questi sono i privilegi non i nostri..

    • I privilegi li avete avuto eccome! Avete goduto di proroghe illegittime che vu hanno concesso l utilizzo esclusivi di un bene di tutti , impedendo ad altri di poterlo gestire.

      Vuoi lavorare con un bene pubblico? Bene partecipa ad un bando pubblici
      Cosa c entrano i magistrati o i 5 stelle con questo principio di diritto?
      Il soliti minestrone

      • carlo levate i paraocchi perche anche se ti dicono che e’ bianco certificato tu dici che e’ nero pece…il 25 avrai disturbi gastrici…..ti consiglio una buona farmacia

      • le proroghe illegittime ottenute per legge sembra vogliano dire: il sistema é virtuoso e la politica democraticamente manifesta incidentalmente con le proroghe , la volontà degli italiani , e allo stesso tempo una sfiducia verso il nuovo imposto dalla Europa rispetto al vecchio che era un sistema in perfetto equilibrio.
        L Europa é un banale alibi per fare politica contro imprese da perseguire in quanto tali e favorire altri che in quanto pochi e potenti potranno essere riconoscenti verso la politica più di un frastagliato numero di microimprese.

  7. Voglio vedere il parere positivo del Consiglio di Stato (previsto nella legge delega) su un decreto delegato in palese contrasto con la direttive Europee e le Sentenze gemelle dello stesso consiglio di stato. Se il governo dovesse comunque emanarlo qualsiasi tribunale amministrativo in sede cautelare annullerà la momina del vincitore e la concessione rimarrano libere il vecchio concessionario dovrà smontare tutto e andatsene. I politici devono smettere di fare promesse inrealizzabili che se applicate avrebbero conseguenze devastanti modello la proroga di Centinaio travestita da periodo transitorio. I politici devono capire che si questa materia o si trova un accordo con la Commisioni europea o si fa qualcosa di innovativo che non sia già stato respinto dalla Corte di Giustia Europea

    • ma quali conseguenze devastanti…ancora non capisci che la storiella della bolkestain del cds della ue sta per finire ….con un mandato popolare forte il nuovo governo puo decidere quello crede migliore per la tutela delle nostre aziende….e soprattutto in un momento cosi delicato per la nostra nazione….il cds da indicazioni non e’ il governo eletto dai cittadini e la ue farebbe meglio a spiegarci dove e’ a livello di nazione la reciprocita’ oppure perche’ non ci spiega come mai la bolkestain e’ stata votata a maggioranza 16 a 14 e non all unanimita? il 50% ha votato contro…ti sembra una direttiva giusta…ma chi volete prendere per il c…o…

  8. Mi spieghi xchè il Governo Conte aveva fatto una legge che permetteva di avere la concessione dei lidi fino al 2033 è poi arrivato Draghi a rigettato il tutto con il benestare di tutti i migliori che componevano quel governo con l’opposizione solo del M5S. Quando ormai era stata pagata la concessione.

    • Per farsi votate il reddito di cittadinanza.
      Ad oggi 2. 800.000 aventi diritto al reddito voteranno 5m, zero titolari di p.IVA voteranno lega e f.i.

  9. andrea ancora che parli di commissione europea? ma se sono quelli che hanno rovinato le aziende italiane e non trovano un prezzo al tetto del gas e all energia….ma di che parli….quando mi arriva la bolletta energetica e del gas la porto a te e ai tuoi amici….la pagate voi come al resto degli italiani che il tuo governo dei migliori a rovinato la vita e fatto chiudere le imprese? anzi la do al tuo amico draghi visto che le bollette a questo signore le paghiamo noi…lui e’ un abusivo …..e il cds non e’ il governo…..sappiamo come hanno fatte le sentenze e chi la ha comandate…..non spetta a lui decidere un bel nulla ….altro che corte di giustizia e commissione….. dei burocrati senza palle nascosti nell ombra come dei vili ecco cosa e’ la tua commissione…occupati di questo perche se continua cosi fra due mesi l italia non ci sara’ piu’ comprese le aziende…

  10. Magalotti Sabina says:

    Ma Salvini si fa la campagna elettorale sulla Bolkestein? Ma lui forse non sa minimamente che cosa è? Quindi anche questo parla a vanvera. Si deve uscire dalla Bolkestein e non usarla per la propria campagna elettorale. Altrimenti lui fa bella figura su una direttiva che è nata proprio perché le risorse naturali ad esaurimento non possono avere prelazione del prestatore uscente, per dare la possibilità a più persone di usufruirne. Quindi prometere la prelazione, prima va contro il principio della stessa Bolkestein, poi cosi serve per fare Cassa sulle tasche dei bagnini, che contenti pagheranno sperando di avere aggirato una direttiva che in realtà non doveva essere applicata a loro ma alle piattaforme petrolifere e di metano ed alle terme… Tutti felice e contenti quindi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.