Attualità

Riforma spiagge, Gasparri: “Confronto con balneari è un successo di Forza Italia”

Il senatore azzurro rivendica il merito dell'avvio del tavolo tecnico sul riordino delle concessioni

«È da considerare un successo di Forza Italia il fatto che il governo abbia ulteriormente aperto al confronto con le organizzazioni del mondo balneare sul delicato tema delle concessioni». Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri in seguito all’impegno, assunto due giorni fa dai ministri Garavaglia, Giorgetti e Gelmini durante l’incontro con le associazioni degli imprenditori balneari, di convocare un tavolo tecnico di confronto sulla riforma del demanio marittimo.

«La sentenza del Consiglio di Stato (quella che ha annullato la proroga delle concessioni al 2033, NdR) induce tutti a una riflessione – prosegue Gasparri – anche se contiene affermazioni infondate, inattendibili e condizionate da una visione parziale e direi pregiudiziale della vicenda. In realtà è più un comizio che una sentenza. Forza Italia con il ministro Gelmini, insieme ai ministri della Lega Garavaglia e Giorgetti, ha avuto un importante confronto con i rappresentanti della categoria. Io ho partecipato nelle sedi delle associazioni e in piazza a incontri a sostegno delle richieste di chi vuole che venga garantito il rispetto del valore delle aziende, la continuità delle imprese, l’attenzione ad attività che sono in gran parte di tipo familiare».

Conclude il senatore azzurro: «Dobbiamo evitare colonizzazioni o svendite, e su questo Forza Italia sarà intransigente. Mi pare che si stiano evitando interventi drastici e sbagliati e che si affermi la via del confronto parlamentare. Potrà essere il governo a valutare i documenti delle associazioni, in un confronto che proseguirà nel mese di gennaio, per introdurre una serie di paletti a tutela di imprese italiane che rappresentano una specificità del nostro paese. E saremo noi implacabili guardiani nella sede del parlamento, dove in ultima analisi si assumeranno le decisioni, tenendo conto di quanto avvenuto in Spagna e in Portogallo, tenendo conto che ci sono migliaia di chilometri di coste libere per nuove imprese e che non c’è nessuna “scarsità di risorse”. Bisogna affermare la centralità della politica e la sovranità del parlamento. Saranno Palazzo Madama e Montecitorio a dire la parola definitiva su questa questione. Non altri, in nessun luogo. L’avviso vale per tutti. Burocrati non eletti compresi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Angelo cavola says:

    Non si tratta di preservare un privilegio come la stampa spesso divulga, l’interpretazione di Gasparri rappresenta la corretta strada che la politica deve intraprendere

  2. Grande Maurizio!!! Dei burocrati non eletti né abbiamo pieni i cogl… I, ma poi sta gente è pregato dallo stato italiano o dall’Europa??? Dovrebbero fare una riflessione e curare l’interesse della nazione!!!! Che certo non è svenderlo a pezzi….

  3. Angelo Siclari says:

    D’accordo che esprime sempre vicinanza al comparto. E di questo un grande riconoscimento e gratitudine. Premesso ciò, tuttavia, negli anni al di là di interrogazioni e dichiarazioni di sostanziale non mi sembra ci siano stati risultati. Non trovo corretto uscire con dichiarazioni per prendersi dei meriti proprio in un momento in cui occorre unitarietà. L’incontro del 28 a Roma è stato voluto ed organizzato da associazioni di ctg. I politici, compreso, il Sen. Gasparri, non erano a conoscenza del colpo di mano che la Presidenza del Consiglio stava preparando e di cui lui ne è sostenitore. Questo è motivo di riflessione e preoccupazione. Il sen. Gasparri e gli altri politici che dichiarano di essere vicini ai concessionari, facciano attenzione e soprattutto facciano sentire la propria voce nelle sedi istituzionali più che nelle piazze e/o convegni. Ora non c’è più tempo per i proclami…..
    Saluti
    Angelo Siclari
    Assormeggi Italia

    • angelo l 11 saremmo tutti a roma e andremo dritti dritti a montecitorio a cercare draghi il dittatore non eletto e pure pagato con i nostri soldi come i suoi consiglieri giavazzi e d alberti . i partiti che dicono di rappresentarci è meglio che se ne stiano in disparte perche quando 150000 250000 persone arriveranno chi ci fermerà? te lo diamo noi il green pass caro dittatore e voi politici ne siete complici. basta prese per il culo.questa volta non saremo 500 persone noi vi abbiamo avvertiti

      • lello spinosi says:

        il non-cristiano Draghi con il suo modus operandi ha portato l’Italia sull’orlo del baratro instaurando in ITALIA la DEMOCRATURA insieme ai falliti M5stelle cadenti e compagni..!! NON riuscirà a sottometterci ed affamarci visto che moltissimi di noi hanno in essere mutui avendo ipotecato le case per gli stabilimenti..!!! NON è stato eletto quindi fora dà i bàll…!!!

  4. Esatto!!

    Lasciate perdere forza italia,e il contributi alla fondazione di qualche onorevole,Votate il mio partito FORZABALLE propone:

    1.affrontare i tavoli tecnici e un lungo iter parlamentare con onorevoli nella giusta commissione

    2 tra due anni si andra’ a votare e non ci sara nessuna riforma

    3. Proroga di emergenza per evitare il caos

    4.E poi si ricomimcia tuttp d accapo

  5. Nikolaus Suck says:

    Bravo Gasparri corri a sistemare la bandierina di partito confermando l’unica cosa di cui ti importa cioè visibilità e consenso anche se non hai mai fatto nulla e non sai di che parli, tanto che ancora te ne esci con scarsità e Spagna e Portogallo…se in Italia copiano la ley de costas del 2013 siete tutti fregati!

    • A Formentera concessioni scadute il 31 novembre.Si sta procedendo con lo smantellamento (ruspe) dei manufatti entro il 31 dicembre.Gare aperte per tutti,anche per i cittadini dell’Unione.Durata della futura concessione 4 anni + 2.Ditelo a Gasparri

      • Durata 6+2 e non mi sembra che i ciringuitos di Formentera, con tutto il rispetto per lo charme che hanno, siano strutturalmente paragonabili ai nostri stabilimenti balneari, il dettaglio non è da poco. “Gare Aperte a tutti i cittadini dell’Unione”!!! Parla con qualche operatore locale, poi mi saprai dire…..

  6. NOTIZIA DI OGGI : LA CORTD DEI CONTI RITIENE URGENTE LA RIFORMA DELLE CONCESSIONI SECONDO I PRINCIPI EUROINITARI .
    MA ALCUNI PATITI DICONO CHE NON C E FRETTA:
    La Sezione segnala, fra l’altro la necessità di una revisione complessiva del sistema delle concessioni demaniali, anche alla luce dell’ulteriore procedura di infrazione del 3 dicembre 2020 avviata dalla Commissione europea nei confronti dell’Italia per il non corretto recepimento della “Direttiva Bolkestein”. Al riguardo, la Corte ritiene “urgente un’adeguata implementazione del sistema informativo di gestione delle concessioni demaniali “SID – Il Portale del mare”, proseguendo con decisione nel percorso di coordinamento e collaborazione istituzionale tra tutti i soggetti coinvolti, a livello centrale e locale”.

    Secondo la Corte “è auspicabile, infine, la celere attuazione delle linee programmatiche per la valorizzazione dei beni demaniali sotto il profilo della redditività e delle potenzialità di sviluppo, in coerenza con i principi euro-unitari, oltre che per la tutela paesaggistica e ambientale, in parallelo alle opportune misure di miglioramento gestionale da parte dell’Amministrazione concedente”.

  7. Se il merito del tavolo e di forza Italia cosa che nessuno mette in dubbio ” grazie mille!!!” sperando che sia vero, perché se il 4 salta fuori che è tutto pronto sembrerebbe solo una gran presa per il culo…. Vedremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.