Cna Balneari

Riforma spiagge, Cna: “Decreti attuativi vanno concordati con associazioni di categoria”

Il sindacato dei balneari: "Non si proceda frettolosamente"

«Cna Balneari chiede che i decreti attuativi della legge sulla concorrenza in materia di concessioni demaniali tutelino e valorizzino il ruolo attuale del settore balneare. In particolare, che tengano conto del livello di eccellenza raggiunto da un comparto costituito da trentamila aziende, perlopiù di piccole dimensioni e a conduzione familiare, riconoscendone il valore commerciale e assicurando congrui indennizzi ai concessionari». Lo afferma una nota dell’associazione Cna Balneari.

«La definizione di questi decreti – prosegue Cna Balneari – va raggiunta ineludibilmente attraverso il confronto con le associazioni di rappresentanza del settore tenendo presente che sarà indispensabile un adeguato sostegno politico di fronte alle istituzioni europee».

«Diventa evidente, quindi, che non si possa procedere frettolosamente su questa delicata materia e che il tema dovrà entrare nell’agenda della prossima compagine governativa», conclude la nota.

© Riproduzione Riservata

Cna Balneari

Cna Balneari è la sezione di Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) che associa i titolari di stabilimenti balneari.
Seguilo sui social: