Attualità Norme e sentenze

Pertinenze demaniali, il parere giuridico: ‘Atto illegittimo’

L'avvocato Nesi ha realizzato uno studio che contesta i canoni pertinenziali, elevatisi del 1000% a causa della finanziaria 2007

di Cristiano Tomei

In merito alla pesante problematica ascrivibile alle concessioni marittime classificate quali pertinenze demaniali, vi trasmettiamo il parere "pro veritate" formulato dall’avvocato Ettore Nesi al signor Emilio Vagnozzi, titolare, unitamente alla signora Zucchetti Irene, dello stabilimento balneare denominato "Marechiaro" e situato ad Alba Adriatica, in provincia di Teramo (Abruzzo).

Condividiamo lo studio dell’avvocato Nesi, denso di contenuti e di riferimenti normativi, in quanto estremamente adatto alla causa che, come Cna Balneatori, stiamo sostenendo per tentare di risolvere l’eccesiva onerosità rappresentata dai cosiddetti canoni pertinenziali che, rispetto a un numero rilevante di concessionari, si pongono con caratteri di assoluta drammaticità.

Imprese sane, vitali e trainanti nel contesto economico locale, che rischiano la chiusura a causa dell’incremento esponenziale dei canoni, che la legge finanziaria 2007, attraverso l’applicazione di coefficienti OMI (Osservatorio mercato immobiliare) ha portato a valori elevatissimi, in qualche caso anche al 1000%.

Attualmente, per circa trecento di essi, c’è poco da scegliere: se si paga il nuovo canone per evitare di perdere le concessioni, mancano i fondi per coprire gli altri oneri aziendali, e in particolare quelli di carattere tributario, sui quali ogni ritardo comporta l’applicazione di sanzioni e interessi di mora. Si tratta di una situazione oramai insostenibile, che lo Stato dovrà necessariamente prendere in considerazione.

Ringraziamo l’avvocato Nesi, il cui studio parte da un caso singolo per trattare la situazione che drammaticamente stanno vivendo moltissimi concessionari italiani, per la disponibilità accordataci a divulgare il suo importante studio sul quale vi saranno degli approfondimenti durante l’incontro che si terrà sabato prossimo ad Alba Adriatica tra Luciano Monticelli, delegato nazionale Anci per il demanio marittimo, e il direttore generale dell’Agenzia del demanio Stefano Scalera, proprio in tema di pertinenze demaniali. A tal proposito e sin da ora invitiamo quanti ne fossero interessati, e in particolare il presidente del Comitato concessionari pertinenziali Luigi Napolitano, a parteciparvi.

Infine, al signor Emilio e alla signora Irene, titolari dello stabilimento balneare "Marechiaro", rivolgiamo un sentito ringraziamento anche a nome di tutti i concessionari pertinenziali.

Per scaricare il file con il parere dell’avvocato Ettore Nesi in materia di canoni pertinenziali, clicca qui.

Cristiano Tomei, coordinatore Cna Balneatori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cna Balneari

Cna Balneari è la sezione di Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) che associa i titolari di stabilimenti balneari.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.