Attualità Federbalneari Sardegna

Nasce Federbalneari Sardegna: ”Al lavoro per lunghe concessioni”

Riceviamo e pubblichiamo da Federbalneari il comunicato sulla nascita della nuova associazione regionale.

Si è svolta nei giorni scorsi l’assemblea costituente di Federbalneari Sardegna, inquadrata nella rappresentanza di Federbalneari Italia. Alla neo costituita associazione regionale hanno aderito sin da subito 30 concessionari. L’iniziativa ha visto l’immediata vicinanza di Federbalneari Italia, a partire dal direttore nazionale Marco Maurelli, e la presenza di diversi concessionari sardi dei comuni del nord della Sardegna che si sono riuniti con la voglia di affrontare e risolvere la nota questione dell’applicazione della direttiva Bolkestein e di estendere l’associazione a tutti i comuni dell’intero litorale sardo.

Il presidente della neonata Federbalneari Sardegna è Mario Isoni della “Spiaggia Bianca” a Golfo Aranci. «Siamo pronti ad affrontare le criticità del momento – ha detto Isoni nel suo discorso di insediamento – e a tutelare le imprese balneari con un programma di investimenti in rete che avvieremo con tutti i comuni costieri della nostra Regione. Abbiamo già avuto risposte molto positive e sono molte le imprese che vogliono aderire, perché siamo concreti e per questo avvieremo un programma di incontri con tutti gli altri comuni costieri».

Nel frattempo Federbalneari Sardegna sta già avviando dei contatti importanti con il Comune di Olbia. «In particolare l’assessore all’urbanistica e vicesindaco, Angelo Cocciu, ha confermato di voler promuovere sin da subito l’incontro con la nostra associazione – rende noto Federbalneari Sardegna – dichiarandosi pronto ad affrontare le istanze e le criticità palesate dai concessionari. Questo rappresenta il punto di partenza per affrontare una crisi del comparto che dura da ormai dieci anni, e il Comune di Olbia è pronto a fare la propria parte per promuovere il turismo balneare e rilanciarlo raccogliendo le idee che perverranno al tavolo».

«Proprio per avviare questo piano di interventi – conclude la nota – presto saranno presi contatti con i Comuni di Olbia, Golfo Aranci e Porto San Paolo, fino ad arrivare al sud della Sardegna con l’obiettivo di affrontare insieme una delle questioni più importanti come il rinnovo delle concessioni. Infatti, mentre si attendono ancora le indicazioni del governo con cui presto ci sarà un incontro per definire come procedere, Federbalneari Sardegna è pronta a organizzare una serie di iniziative con i tutti i Comuni costieri e con la Regione Sardegna a partire proprio da Golfo Aranci, dove ha già avviato le formalità con l’amministrazione comunale per dare corso a un piano di investimenti che consentirà alle imprese turistiche balneari di ottenere un lungo periodo concessorio e superare le criticità attuali di un settore rimasto al palo da troppo tempo».

«Il 2020 è ormai alle porte – conclude il direttore di Federbalneari Italia, Marco Maurelli – per cui è importante tutelare i nostri associati in tutta Italia e l’intera categoria con un programma di interventi da condividere con i comuni e con la Regione Sardegna in attesa che il Governo avvii il piano di riordino delle concessioni e dei canoni concessori».

fonte: ufficio stampa Federbalneari

© Riproduzione Riservata

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano.
Seguilo sui social: