Oasi Italia

Mussoni: “Balneari, è il momento di allearsi sotto un’unica bandiera”

Il presidente di Oasi Italia: "Tutte le associazioni sono ormai d'accordo sulla stessa linea: è lo Stato italiano che deve varare una riforma delle concessioni"

«Da sempre Oasi Italia sostiene che la soluzione ai problemi degli imprenditori balneari debba arrivare dal legislatore italiano e non dall’Europa. Siamo felici che finalmente la nostra posizione, bistrattata negli anni passati, oggi metta d’accordo tutte le associazioni di categoria». Lo afferma il presidente nazionale di Oasi Italia Giorgio Mussoni (nella foto).

«Oggi tutte le associazioni di categoria chiedono che lo Stato vari una riforma che tenga conto delle peculiarità delle imprese balneari: questo non può che rallegrarci, poiché è la linea che Oasi porta avanti da molti anni e che finalmente mette tutti d’accordo. D’altronde, nessuno meglio del legislatore italiano può conoscere e difendere la tipicità delle nostre aziende», prosegue Mussoni. «Dal momento che su questa posizione ci troviamo tutti d’accordo, auspico dunque che i rappresentanti sindacali inizino a ragionare per unificare la categoria: dopo tante divisioni, in questo delicato momento storico è fondamentale ricompattarci sotto un’unica bandiera».

«Confidiamo che il Consiglio di Stato, con la sua sapienza, detti la linea giuridica necessaria per mettere mano al riordino delle concessioni demaniali marittime», conclude il presidente di Oasi, riferendosi all’adunanza plenaria convocata ieri a Palazzo Spada, il cui esito sarà reso noto solo nelle prossime settimane. «Certo è che se le nostre idee fossero state sostenute dalla politica e dalle altre associazioni sin dall’inizio, oggi non ci troveremmo in questo caos».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Oasi Italia

Oasi Italia è una federazione nazionale che rappresenta le imprese demaniali marittime, con sedi in tutte le regioni costiere italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.