L’olio d’oliva esalta il Martini cocktail in un’originale rivisitazione

Il drink Madre Martini
Il drink Madre Martini

Ideato come una rivisitazione del classico Martini, il drink “Madre Martini” proposto da Sabina Yausheva ha un ingrediente molto originale, l’olio extravergine di oliva. La bar manager del Dry di Milano, di recente insignita del Cook Award del Corriere della Sera come “Miglior talento bartender 2021”, vuole richiamare la Madre Terra con i suoi frutti quali il pomodoro, i fiori di sambuco del liquore St.Germain, le botanicals del London Dry Gin e le olive. Unendo tutti gli ingredienti si ricrea un sapore umami al palato, coinvolgendo tutti i sensi.

A donare ulteriore carattere al drink sono le poche gocce di olio extravergine d’oliva Vibianini non filtrato dell’azienda Castello Monte Vibiano, raccolto a mano, spremuto a freddo e surgelato in giornata, con cultivar 100% italiano di dodici rare varietà di olivi autoctoni.

Questi gli ingredienti: 40 ml di gin, 10 ml di acqua di pomodoro, 10 ml di liquore St.Germain, 5 ml di salamoia di olive nere, 3 gocce di olio extravergine di oliva Vibianini.

Il drink si prepara con la tecnica dello stir and strain: occorre cioè versare in un mixing glass tutti gli ingredienti con tanto ghiaccio e miscelare con un barspoon. Una volta raggiunta la giusta diluizione, versare il tutto in una coppa Martini ghiacciata, depositare sopra tre gocce di olio extravergine di oliva Vibianini e decorare con fiori di gypsophila.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Carlo Dutto

Carlo Dutto

Giornalista specializzato in food & beverage

Altri articoli su beach bar e ristorazione:

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.