Attualità

Incameramenti lidi balneari, Forza Italia interpella Giorgetti e Salvini

Depositata un'interrogazione ai ministri dell'economia e delle infrastrutture per chiedere chiarimenti in merito agli espropri avviati dall'Agenzia del demanio in Toscana

Forza Italia ha depositato oggi un’interpellanza ai ministri dell’economia Giancarlo Giorgetti e delle infrastrutture Matteo Salvini per chiedere chiarimenti in merito all’avvio delle procedure di incameramento degli stabilimenti balneari toscani, richiesto nei giorni scorsi dall’Agenzia del demanio. L’interpellanza è firmata dalle deputate Chiara Tenerini (prima firmataria, vicepresidente del Partito popolare europeo al Consiglio d’Europa) e Deborah Bergamini (vicecapogruppo di Forza Italia alla Camera e vicepresidente Ppe al Consiglio d’Europa) e dal senatore Maurizio Gasparri (vicepresidente del Senato).

«Nei giorni scorsi l’Agenzia del demanio, direzione regionale Toscana e Umbria, ha inviato ai Comuni toscani delle lettere per comunicare la volontà di procedere all’attività di incameramento delle opere inamovibili in base all’articolo 49 del Codice della navigazione. Tali lettere rappresentano un atto formale di avvio di una procedura di esproprio», dichiarano Tenerini, Bergamini e Gasparri nell’interpellanza. «L’avvio di una procedura di incameramento prima della scadenza di una concessione è in contrasto con le norme giuridiche e con la giurisprudenza del Consiglio di Stato, che affermano la possibilità di acquisizione solo al termine della concessione. Per questo chiediamo ai ministri quali iniziative intendano assumere per fornire un chiarimento rispetto all’iniziativa dell’Agenzia del demanio, soprattutto in questo clima generale di incertezza in merito alla stessa applicabilità della direttiva Bolkestein al caso italiano, e se intendano chiarire come mai la stessa Agenzia abbia agito senza l’autorizzazione della Capitaneria di porto che, ai sensi di legge, è preposta a dare avvio alla Commissione di incameramento».

Conclude l’interpellanza: «In attesa della mappatura delle spiagge italiane, non è pensabile aggiungere incertezza al tema delle concessioni balneari marittime. È una vicenda che sta mettendo a rischio il lavoro e gli investimenti delle imprese balneari. Con Forza Italia al governo garantiremo la tutela di questo importantissimo settore per il nostro paese, come abbiamo fatto fino a oggi».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: