Attualità

G20 Spiagge, città balneari pronte alla sfida del riscaldamento globale

Il tema è stato al centro del summit annuale tenutosi nei giorni scorsi a Caorle

Il turismo è un bene comune, che riguarda l’intera società e che conta oltre il 13% del Pil complessivo del Paese, comprendendo l’indotto. Ma per il settore incombe la sfida del riscaldamento globale, che porterà a grandi stravolgimenti in termini di esigenze e abitudini dei turisti: quello che è ad oggi il comparto economico più importante per l’Italia dovrà dunque adattarsi a nuove sfide, che coinvolgono in primis le località balneari italiane. È quanto è emerso durante il “Destination summit delle comunità marine” organizzato dal G20 Spiagge, il network tra le venti principali località balneari italiane, che da sole attraggono 50 milioni di visitatori, il 12% delle presenze turistiche complessive in Italia. Il summit annuale del G20 Spiagge si è svolto dal 17 al 19 aprile scorsi a Caorle.

La settima edizione del G20 Spiagge ha visto partecipare oltre 500 persone tra sindaci, amministratori pubblici, esperti e rappresentanti dell’imprenditoria turistica. Oltre ai venti Comuni del network G20 Spiagge, si sono aggiunte altre 12 destinazioni balneari desiderose di un confronto con le località più titolate. Gli otto tavoli di lavoro a cui i partecipanti al summit si sono iscritti hanno abbracciato tutte le tematiche socioeconomiche del comparto turistico, dalla cultura alle politiche turistiche verso i giovani, dall’ambiente alla normativa sulle concessioni, fino al progetto di legge sullo status di città marine che il G20 Spiagge sta portando avanti da anni. In tutto, 40 progetti e buone pratiche, sono stati presentati e condivisi nel corso delle tre giornate.

Il G20 Spiagge si è tenuto per la prima volta nel 2018 a Bibione e da allora è stato organizzato ogni anno in una diversa località che fa parte del network. Le edizioni successive si sono tenute a Castiglione della Pescaia (2019), Vieste (2020), Jesolo (2021), Riccione (2022), Arzachena (2023) e Caorle (2024). L’ottava edizione del summit si terrà nella primavera del 2025 ad Alghero, in Sardegna

Fanno parte del G20 Spiagge i Comuni di Alghero, Arzachena, Bellaria Igea Marina, Bibbona, Caorle, Castiglione della Pescaia, Cattolica, Cavallino Treporti, Cervia, Cesenatico, Chioggia, Comacchio, Forio, Grado, Grosseto, Ischia, Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Orbetello, Riccione, Rosolina, San Michele al Tagliamento, San Vincenzo, Sorrento, Taormina, Viareggio e Vieste.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: