Attualità

FdI: “Governo non lascerà indietro i balneari”

Le promesse del ministro Santanché e del deputato Zucconi in seguito alle violente mareggiate di martedì

Gli esponenti di Fratelli d’Italia si schierano al fianco degli operatori balneari colpiti dalle violente mareggiate di martedì, che hanno provocato gravi danni nelle località costiere di tutta la penisola. «L’ennesimo episodio di maltempo ha devastato i nostri litorali provocando danni agli stabilimenti balneari», ha scritto la ministra del turismo Daniela Santanchè in un post su Facebook. «Oltre a esprimere la mia vicinanza e il mio supporto alle tante famiglie e operatori che vivono di questo settore, ritengo che sarà fondamentale un intervento tempestivo per supportare la ricostruzione di aziende distrutte. Il governo, che ha già dimostrato di essere coerente e coraggioso nelle scelte, si metterà al lavoro fin da subito».

In assenza di prospettive sul rinnovo delle concessioni, che in base alla legge sulla concorrenza approvata dal governo Draghi scadranno il 31 dicembre 2023, per gli operatori balneari colpiti dalle mareggiate sarà impossibile ricostruire. Su questo pone l’accento un altro esponente di Fratelli d’Italia, il deputato Riccardo Zucconi: «Nelle scorse ore gli eventi atmosferici sono tornati a colpire le nostre coste e a danneggiare centinaia di micro e piccole imprese del settore balneare, il cui futuro era già a rischio a causa di scelte fatte nel recente passato dal governo Draghi e contrarie all’interesse nazionale. Esprimo vicinanza ai tanti imprenditori e lavoratori del comparto, che a causa di questa calamità, dovranno fare i conti con ingenti danni».

Zucconi conclude con una promessa: «Il governo Meloni non lascerà indietro queste aziende, ma soprattutto tornerà a garantire loro un futuro degno degli investimenti economici e familiari fatti negli anni».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: