Sicurezza Veneto

Chioggia prima località balneare con droni per salvamento in mare

Dalla prossima estate sarà attivo l'innovativo servizio che affiancherà i bagnini di salvataggio

Sul litorale di Sottomarina (Chioggia) arrivano i droni di salvataggio per soccorrere i turisti in difficoltà in mare. Il progetto, unico in Italia, è stato annunciato nei giorni scorsi dal sindaco della località veneta Mauro Armealo e affiancherà il classico servizio dei bagnini di salvamento.

I droni in dotazione sulle spiagge di Sottomarina saranno totalmente impermeabili e potranno sia decollare che atterrare sull’acqua, garantendo così la massima sicurezza ai turisti.

Così il sindaco Armealo ha illustrato l’iniziativa, intitolata “Droni per spiagge sicure”: «I droni saranno pilotati da personale formato e, una volta raggiunta la persona in difficoltà, le lancerà un salvagente che si gonfierà a contatto con l’acqua. Il servizio sarà operativo dal 1° giugno al 31 agosto 2022, sette giorni su sette, per quattro ore la mattina e altre quattro al pomeriggio, con tre piloti attivi e uno di riserva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Ganzo, ci avevo pensato anche io ma come si comporta con burrasca di libeccio a 40 nodi? Infatti è in quelle condizioni che sarebbe davvero necessario

    • Suppongo non sia garantito il servizio di salvamento a nuoto con quelle condimeteo, sia esposta una bandiera rossa che sconsiglia l’attività balneare, quindi non credo sia previsto volare con quelle condizioni

  2. Un azienda nautica specializzata in imbarcazioni per le forze dell’ordine anni fa ha messo a punto un mini battello denominato “delfino”adibito al salvataggio sia in manuale che telecomandato, testato con mare molto agitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.