Federbalneari Puglia

Cambio ai vertici Federbalneari Puglia, accolte dimissioni Della Valle

Maurelli: "Al lavoro per rilanciare istanze operatori salentini"

Cambio di vertice per Federbalneari Puglia e Salento: sono giunte infatti, dopo la richiesta rivolta dall’associazione nazionale, le dimissioni da tutte le cariche dell’ex presidente Mauro Della Valle (che nei giorni scorsi ha annunciato la nascita della “Federazione Imprese Demaniali”, NdR).

«Ora, sbrigate le questioni burocratiche, Federbalneari Salento e Federbalneari Puglia guardano oltre – spiega una nota di Federbalneari – rilanciando e puntando sul rinnovo della dirigenza dell’associazione pugliese, conseguente anche al cambio delle responsabilità a livello nazionale che è espressione di una nuova linea associativa che mette al centro della propria azione la tutela degli operatori del settore balneare in un momento delicato, sia sotto il profilo giuridico che sotto quello economico».

«Vogliamo privilegiare la rappresentanza di tutto il territorio nelle sedi istituzionali del governo e delle Regioni con l’obiettivo di conseguire l’estensione delle concessioni balneari al 2033 laddove, spesso in assenza di una rappresentanza qualificata delle categorie economiche, in passato si è assistito a passi falsi che hanno penalizzato gli operatori», afferma il presidente nazionale di Federbalneari Marco Maurelli. «Per fare questo occorre uno sforzo di squadra rinnovato e motivazioni nuove in chi guiderà le associazioni anche a livello regionale. Non si deve confondere una valorizzazione degli interessi del territorio con un localismo senza prospettiva e destinato a soccombere, senza una qualità delle iniziative che faccia davvero la differenza. Tutto questo nel rispetto del dialogo istituzionale più ampio», conclude Maurelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano. Aderisce al sistema Confimprese Italia - Confapi.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *