Sindacati e associazioni

“Bene riunione unitaria sindacati balneari, ora si firmi documento”

Le associazioni apuo-versiliesi ringraziano i rappresentanti nazionali della categoria per l'iniziativa a Balnearia e rilanciano con quattro punti da sottoscrivere

I presidenti delle associazioni balneari della Versilia hanno inviato una lettera per ringraziare i presidenti nazionali dei sindacati di categoria, che nel corso della fiera Balnearia di Carrara hanno accolto la richiesta di organizzare una riunione congiunta fra tutte le sigle che rappresentano il settore. La lettera è firmata da Tommaso Magnani (presidente Associazione Balneari Viareggio), Cristiano Pezzini (presidente Consorzio Marina di Levante), Marco Daddio (presidente Associazione Balneari Lido di Camaiore), Francesco Verona (presidente Consorzio Mare Versilia Marina di Pietrasanta), Martino Bàrberi (presidente Unione Proprietari Bagni di Forte dei Marmi), Romina Bertocchi (presidente Associazione Bagni Cinquale-Montignoso), Luca Martini (presidente Compagnia del Mare Marina di Massa), Itala Tenerani (presidente Consorzio Balneari Massa), Marco Pardi (presidente Consorzio Balneari Marina di Carrara), Claudio Santi (presidente Rete Costa Apuana-Marina di Carrara) e Sandro Telaro (presidente Associazione Balneari Marina di Carrara).

«Con la presente vogliamo ringraziare i presidenti dei sindacati nazionali per la riunione svoltasi il 5 febbraio a Balnearia», recita la lettera. «I quattro punti concordati sono, in ordine di priorità e vista l’urgenza:

  1. Una norma per fermare i Comuni che stanno organizzando le evidenze pubbliche;
  2. Revisione dell’articolo 49 del Codice della navigazione (stop incameramento);
  3. Trattare con l’Europa la mappatura, essendo le spiagge risorsa non scarsa;
  4. Il riordino della materia (doppio binario).

Questi punti possono e devono essere la piattaforma unitaria per i sindacati nazionali da portare al tavolo col governo».

«Conclude la lettera: Le associazioni balneari del comprensorio apuo-versiliese sono disponibili a ospitare i rappresentanti sindacali nazionali a un tavolo per concordare un unico documento da presentare a tutti i tavoli della trattativa. Ricordiamo infine che il tempo a nostra disposizione è finito e la necessità di una legge sulla materia non è più procrastinabile».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: