Eventi Liguria

Balneari liguri in assemblea: “Determinati contro sentenza Consiglio di Stato”

L'Associazione Balneari Italia ha convocato una riunione straordinaria lunedì alle ore 17

L’Associazione Balneari Italia ha convocato per lunedì 15 novembre una riunione straordinaria degli imprenditori balneari liguri per fare il punto della situazione alla luce dell’eclatante sentenza del Consiglio di Stato che ha annullato l’estensione al 2033 e imposto le gare entro due anni. L’appuntamento è all’Hotel Regina Elena di Santa Margherita Ligure (via Milite Ignoto 44) alle ore 17.

Interverranno all’assemblea l’assessore al demanio della Regione Liguria Marco Scajola, il consigliere regionale Angelo Vaccarezza, l’avvocato Cristina Pozzi e la presidente dell’Associazione Balneari Italia Vittoria Ratto. Sono inoltre stati invitati a partecipare esponenti politici nazionali ed europei di tutti gli schieramenti.

«Abbiamo convocato questa riunione – spiega Ratto – per dimostrare che i balneari hanno reagito alla scioccante sentenza con determinazione e non con disperazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
    • Nikolaus Suck says:

      Non hanno 75 anni di proroga. Quella è la durata unica e massima (non una proroga, tanto meno generale) delle sole concessioni per gli immobili dietro e fuori delle spiagge (su non esistono concessioni ma solo autorizzazioni brevi per attività commerciali). E le hanno come contropartita una tantum all’incameramento al demanio dei beni che gli erano stati sottratti. Ley de Aguas 2013.

  1. peluso antimo says:

    Bisogna assaltare palazzo Spada per fargli vedere quanti siamo e le nostre ragioni basta chiacchiere organizziamo una marcia su Roma è una al Consiglio Europeo

  2. peluso antimo says:

    Forse i miei cari amici non vi siete rese conto che i nostri politici hanno fatto scaricabarile hanno dato tutto in mano a Palazzo Spada senza difenderci e senza difendere i nostri sacrifici basta blablabla bisogna agire come fanno gli immigrati ci assaltano e hanno le giuste ragioni bisogna prendere una presa di posizione per difendere i nostri sacrifici Guardate la Spagna anche lei Europa penso e ha difeso il balneari portando ancora più a lungo i loro sacrifici Unione fa la forza buon lavoro a tutti

  3. Gioacchino Assogna gna says:

    Francamente ritengo che il Consiglio di Stato, dopo 15 anni di mancata applicazione della direttiva Europea pure recepita, ha definito gli aspetti giuridici della situazione delle concessioni demaniali delle spiagge.
    Le risposte scomposte non servono ed è meglio valutare e contribuire a stabilire la cornice normativa necessaria per i bandi pubblici.
    Gli insulti e le offese sono fuori luogo e i Dirigenti di categoria che si muovono su tale stupida linea dimostrano di non essere all’altezza di affrontare adeguatamente i problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.