Attualità

Balneari, Forza Italia: “Gare spazzano via specificità italiana”

Gasparri e Bergamini tornano sul caso dei bandi di Jesolo, che hanno visto prevalere una società del patron di Geox

«A tutti coloro che in questi lunghi anni hanno continuato a chiedere le gare per le concessioni balneari in nome di una maggiore concorrenza, della tutela di tutte le aziende e della salvaguardia del settore turistico nazionale, sta arrivando finalmente forte, chiara e incontrovertibile una risposta dal Veneto: state uccidendo le aziende, le famiglie, la concorrenza e la specificità turistica italiana». Lo affermano in una nota i parlamentari di Forza Italia Maurizio Gasparri e Deborah Bergamini, in riferimento all’esito dei recenti bandi di gara a Jesolo che hanno visto prevalere una società condotta da Mario Moretti Polegato, titolare dell’azienda di scarpe Geox.

«L’esperienza di Jesolo, con gare al rialzo che chiaramente premiano i grandi investitori, in cui il titolare di una colossale azienda di calzature che nulla ha che fare con i balneari si è aggiudicato un lotto di tre concessioni, ci conferma che avevamo ragione noi che abbiamo sempre difeso decenni di storia di accoglienza fatta di sacrifici, di passione e di cultura turistica», proseguono i due parlamentari azzurri. «Con le gare in questo modo saranno i grandi gruppi imprenditoriali, estranei al settore, a spazzare via lidi centenari, accorpando più concessioni e facendo dell’accoglienza un business anonimo per monopolisti. Così si cancella un vero e proprio comparto che ha attratto turisti da tutto il mondo, è stato parte della vita di ogni italiano e ha dato lavoro a famiglie e piccole imprese».

«Ancora una volta, come sta accadendo in altri settori come quello del commercio online, con una visione miope ci si assoggetta ai grandi potentati e si stravolge il tessuto economico che ha reso unico il nostro paese. Per quanto ci riguarda continueremo a batterci contro queste decisioni, forti, oggi più che mai, delle nostre ragioni tristemente confermate dalle decisioni prese in Veneto».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: