Attualità

Balneari, centrodestra sul piede di guerra: ‘No alla Bolkestein’

L'annuncio da Forte dei Marmi alla riunione organizzata da Massimo Baldini.

È una battaglia per “uscire dalla Bolkestein” quella che il centrodestra ha lanciato sabato scorso da Forte dei Marmi, dove Massimo Baldini, a capo del movimento “Imprese del mare”, ha organizzato un incontro rivolto agli imprenditori balneari a cui hanno partecipato anche il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia) e il presidente di Assobalneari-Confindustria Fabrizio Licordari.

Al centro del dibattito, che ha coinvolto più di cento concessionari balneari provenienti da Toscana e Liguria, ci sono state le soluzioni proposte dall’opposizione di centrodestra per risolvere l’incertezza normativa nella quale stanno vivendo gli imprenditori del settore.

Qui di seguito, il video con le dichiarazioni di Maurizio Gasparri e Fabrizio Licordari.

«Bisogna aprire una trattativa – ha inoltre esortato Baldini – per far sì che l’Italia esca da questa assurda direttiva che mette in ginocchio tutto il settore. Intendiamo costringere il governo ad assumere una forte iniziativa verso l’Unione europea per uscire dalla Bolkestein».

Per questo, l’assemblea ha espresso contrarietà rispetto ai contenuti della legge-delega che il governo intende varare per iniziare un percorso di riforma delle concessioni balneari che le porti alle procedure di evidenza pubblica. «Invece di tutelare le imprese e il lavoro – ha concluso Baldini – il governo preferisce la via dell’esproprio, piegandosi all’Europa e sostenendo le aste. Per questo, noi oggi siamo qui a dire “ora basta”».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: