Abruzzo Sib-Confcommercio

Abruzzo, allarme erosione: l’appello del Sib

Padovano: ''Ogni anno le lungaggini burocratiche ci impediscono di proteggere le nostre imprese. Occorrono interventi urgenti''.

Il Sib-Confcommercio Abruzzo lancia l’allarme erosione a seguito della mareggiata di queste ore che sta causando danni sulla costa abruzzese.

Così il presidente di Sib Abruzzo Riccardo Padovano: «In queste ore l’intera costa abruzzese è colpita dal maltempo, con mareggiate che stanno danneggiando alcune imprese balneari. Come ogni anno, puntualmente, in questo periodo ci ritroviamo a parlare delle stesse cose malgrado i nostri ripetuti appelli alle istituzioni e nonostante la volontà dei titolari degli stabilimenti balneari di collaborare, anche a proprie spese, alla protezione dell’arenile e delle strutture mediante opere provvisorie quali dune di sabbia o barriere radenti».

«La verità è che non ne possiamo più delle lungaggini burocratiche degli enti preposti – prosegue Padovano – e ci chiediamo perché ogni anno dobbiamo intervenire a posteriori per salvare il nostro patrimonio balneare. Occorre intervenire immediatamente e chiediamo alla Regione Abruzzo di stanziare urgentemente le somme necessarie ai Comuni rivieraschi che già sono provvisti di progetti per evitare ulteriori gravi danni al litorale e alle infrastrutture».

© Riproduzione Riservata

Sib Confcommercio

Il Sindacato italiano balneari si è formalmente costituito il 14 dicembre 1960 e, attraverso la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), aderisce alla Confcommercio - Confturismo.
Seguilo sui social: